Clafoutis ai gelsi neri

Il clafoutis ai gelsi neri è un dolce morbido, cotto al forno, che va consumato tiepido, molto veloce da preparare. Ha un impasto simile a quello delle crepes ed è ideale da realizzare per chi proprio con la cucina non ha niente a che fare. Dopo il mio clafoutis alle pesche, visto anche il suo successo in famiglia e dopo aver avuto in regalo tantissimi gelsi neri, ho preparato questo clafoutis ai gelsi neri.

Il gelso nero, molto simile a quello bianco, presenta frutti di colore nero-violaceo più grossi e saporiti, ricchi di antociani, preziosissimi antiossidanti presenti in tutti i vegetali di colore nero, viola e rosso, con azione vasoprotettrice. Nella corteccia della radice, impiegata come diuretico, purgante, ipoglicemizzante ed antianemico, è contenuta la morusina, un flavonoide con azione analgesica ideale nei casi di dolori alle terminazioni nervose (nella cute, sottocute, muscoli, fasce muscolari, articolazioni, periostio, sistema vascolare) (dal web).

Clafoutis ai gelsi neri

Clafoutis ai gelsi neri

Ingredienti:

  • 350 g di gelsi neri
  • 90 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova medie
  • 200 ml di latte fresco intero
  • la scorza grattugiata di un limone
  • un pizzico di sale fino
  • burro q.b. (per imburrare la tortiera)
  • zucchero di canna q.b. per la tortiera
Preparazione:

Per preparare il clafoutis ai gelsi neri, innanzitutto, togliete il picciolino ai gelsi neri, lavateli ed asciugateli delicatamente, con della carta assorbente da cucina.

In una ciotola, sbattete, con delle fruste elettriche, le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete poi, la farina setacciata e mescolate con un cucchiaio di legno o con una spatola.

Aggiungete la scorza di limone grattugiata (mi raccomando solo la parte gialla), il pizzico di sale e unite poi, un po’ alla volta, il latte e mescolate sino a quando non si sarà assorbito del tutto ed il composto risulterà senza grumi.

Imburrate una tortiera del diametro di 26 cm e cospargetela di zucchero di canna, evitando così che il clafoutis ai gelsi neri si attacchi e disponete i gelsi sul fondo della tortiera.

Versatevi poi, sopra, il composto, fino a ricoprire tutti i gelsi, anche se alcuni riaffioreranno in superficie.

Infornate, in forno già caldo, a 180° per 50 minuti, sino a quando il vostro clafoutis ai gelsi neri non si sarà dorato in superficie. Terminata la cottura, lasciatelo intiepidire, sformatelo e se volete, spolverizzatelo con dello zucchero a velo.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Pasta con ragù di tonno Successivo Riso al forno "alla tiella"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.