Crea sito

SPAGHETTI CACIO E PEPE

SPAGHETTI CACIO E PEPERicetta di Piero Benigni – Sono un classico della cucina romana, diventati ormai ben noti in tutta Italia. Si fanno facilmente, purché si seguano le semplici regole che illustro sotto.

La ricetta classica è con i tonnarelli, una pasta all’uovo tipica dell’Abruzzo molto simile agli spaghetti alla chitarra, ma il piatto si fa egualmente con gli spaghetti ed è di grande delicatezza e bontà.

Si usi tassativamente un pecorino romano di qualità, non troppo secco e non troppo salato. Se fosse troppo saporito, usatene 180 g e aggiungeteci 20 g di buon parmigiano. In ogni caso salate poco, pochissimo l’acqua della pasta.

Il pepe deve essere nero e va macinato al momento, piuttosto grosso, sul formaggio. Come quantità regolatevi voi, ma deve essere abbondante. Guardate la foto qui sotto.

N.B. – Le foto mostrano il piatto preparato per 2 persone, con ingredienti dimezzati.

Spaghetti cacio e pepe
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gpecorino romano
  • 320 gspaghetti o tonnarelli
  • q.b.pepe nero macinato

Strumenti

PER GLI SPAGHETTI CACIO E PEPE VI SERVIRANNO

  • Fornello
  • Pentola
  • Grattugia
  • Macinino
  • Ciotola grande
  • Frusta a mano
  • Mestolo

Preparazione

  1. Sopra: si gratta il pecorino

  2. Spaghetti cacio e pepe

    Sopra: si macina il pepe sul formaggio

  3. https://www.facebook.com/groups/Cucinadipieroeamici/?ref=gs&fref=gs&dti=2665331893506540&hc_location=group

    Sopra: a metà cottura della pasta si versa un po’ di acqua della pentola

  4. Sopra: con la frusta si sbatte per avere una crema liscia e senza grumi

  5. Spaghetti cacio e pepe

    Sopra: si scola la pasta e si butta nella ciotola, poi si mischia bene

    SPAGHETTI CACIO E PEPE

    Ricetta di Piero Benigni

    Il piatto è semplicissimo. Mettete al fuoco l’acqua per la pasta e salatela pochissimo.

    Mettete il formaggio nella ciotola in cui condirete la pasta, poi macinateci sopra il pepe, che non deve essere troppo fine.

    La quantità del pepe deve essere abbondante, ma è ovviamente soggettiva e dipende molto anche dalla piccantezza della droga.

    In ogni caso, che sia pepe nero, non troppo vecchio, e macinato al momento

    Quando l’acqua bolle, buttate la pasta. A metà cottura prendete nella pentola un po’ di acqua e versatela sul formaggio.

    Con la frusta a mano sbattete subito per ottenere una crema liscia e senza grumi.

    Se necessario aggiungete poca acqua, quella necessaria perché sia ben fluida.

    Scolate la pasta al dente lasciandola un po’ acquosa, poi passatela nella ciotola ma conservate un po’ d’acqua della pentola.

    Mischiate subito molto bene per farle prendere il condimento, bagnando con poca acqua messa da parte se necessario.

    Servite subito e buon appetito!

    NOTA

    L’uso della frusta per mischiare acqua e formaggio è necessario per un buon risultato: non usate uno strumento diverso.

LINK UTILI PER GLI SPAGHETTI CACIO E PEPE

la cucina di piero

https://blog.giallozafferano.it/pierobenigni/spaghetti-cacio-e-pepe/
 
Chi volesse approfondire la conoscenza della cucina toscana, può consultare i siti:

Wikipedia Cucina toscana

Regione toscana alimentazione

Affiliato al blog c’è il gruppo di condivisione cucina di piero e amici : iscrivetevi e partecipate con le vostre esperienze, ricette e foto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.