Crea sito

PIZZA SFOGLIA RIPIENA

PIZZA SFOGLIA RIPIENARicetta di Piero Benigni – Questa pizzetta, saporita e facile da fare, piace proprio a tutti. Viene benissimo nel forno di casa ed ha un costo contenuto. Si fa con una pasta sfoglia rettangolare, un po’ di salsa di pomodoro e qualche cucchiaiata di besciamella. Può essere spuntino, merenda, pasto. Una volta fatta, si può surgelare.
Vediamo come si prepara.

Pizza sfoglia rettangolare
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 rotolopasta sfoglia rettangolare
  • 100 gsalsa di pomodoro
  • 50 gbesciamella
  • q.b.sale, pepe, origano

Strumenti

PER LA PIZZA SFOGLIA RIPIENA VI SERVIRANNO

  • Forno
  • Spianatoia
  • Cucchiaio
  • Forchetta
  • Teglia

Preparazione

PIZZA SFOGLIA RIPIENA
Ricetta di Piero Benigni

Utilizzate una pasta sfoglia rettangolare pronta. Mettete nel forno la sua leccarda rovesciata, a metà in altezza, con la concavità verso il basso. In questa posizione sarà più facile mettere e togliere la pizza, lasciandola sulla sua carta da forno. Ci si aiuterà con un tagliere, appoggiandolo sul bordo della leccarda.

Scaldate il forno a 200 °C ventilato, calore sotto e sopra. Mentre il forno si scalda preparate la farcia con 50 g di besciamella e 100 g di passata di pomodoro, poi salatela, pepatela, mettete un po’ di origano e mischiate velocemente. Spalmate l’impasto su metà pasta sfoglia, lasciando liberi circa 2 cm ai bordi, poi piegate la parte non spalmata sopra quella con la farcia, aiutandovi con la carta da forno.

Sigillate i bordi con i rebbi di una forchetta. Bucherellate la parte superiore per evitare che si gonfi troppo, poi ritagliate la carta da forno eccedente ma conservatela. Vi servirà per girare la pizza. Fate scivolare la pizza su un tagliere e mettetela in forno, sulla leccarda rovesciata, a metà posizione in altezza. Vedrete che è facilissimo!

Fate cuocere circa 10′ o comunque fino a che non sarà bella dorata, poi tiratela fuori, dopo averla fatta scivolare sul tagliere tirando la carta da forno. Passatela sul piano di lavoro e, sempre aiutandovi col tagliere, giratela per cuocerla dall’altra parte, sempre lasciandola sulla carta da forno.

Se si fosse un po’ gonfiata a cuscino, appoggiateci il tagliere sopra e schiacciatela dolcemente. Rimettetela sul tagliere e quindi in forno. Appena si sarà cotta anche da questo lato, toglietela e mettetela sul piano di lavoro. Schiacciatela dolcemente col tagliere usato per infornarla.

Buon appetito!
  1. Sopra: la farcia di pomodoro e besciamella condita con sale pepe e origano

  2. Pizza sfoglia rettangolare

    Sopra: la pasta sfoglia con la farcia spalmata

  3. Sopra: la pasta sfoglia richiusa e sigillata col la forchetta. Si notino i fori per non farla gonfiare

  4. Sopra: quando la pizza è cotta da un lato, si toglie e si gira dall’altro. Notare la leccarda rovesciata che fa da appoggio al tagliere

  5. Pizza sfoglia rettangolare

    Sopra: quando è cotta a anche sul secondo lato si toglie.

  6. Pizza sfoglia rettangolare

    Sopra: la pizza a fine cottura

VARIAZIONI SUL TEMA E SUGGERIMENTI

Per farla di misura intera usate due fogli di pasta sfoglia e raddoppiate le dosi: per il resto tutto eguale.

Si può fare anche usando un foglio di pasta da pizza per il sotto e una pasta sfoglia per sopra, e in tal caso non si gira.

Con una confezione di besciamella da 200 ml e un vasetto di salsa da 400 ml, si fanno 4 pizze e non avanza niente. Ricordatevelo, specialmente quando vedete offerte speciali di pasta sfoglia nel supermercato.

Nulla vieta di farla con la pasta sfoglia tonda: la superficie è uguale alla rettangolare, quindi le dosi sono le stesse.

Nella farcia si possono usare anche lo stracchino, la provola affumicata, il prosciutto cotto o altro ancora: seguite la vostra fantasia.

La pizza sfoglia ripiena si conserva 2 giorni in frigorifero. Si può congelare da cotta, preferibilmente dopo averla tagliata a porzioni più piccole . Prima di consumarla basta scaldarla in forno, al microonde o anche semplicemente in padella col coperchio.

Per chi ha figli, queste pizzette sono l’ideale per tenere buona una masnada di ragazzi che arriva in casa e vorranno fare uno spuntino o la merenda. Andranno matti per queste pizzette!
Potete preparale prima, e scaldarle non è niente. Poca spesa, molta resa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.