Crea sito

Triglie in padella, alla livornese o in bianco all’acqua pazza

Triglie in padella

Le triglie in padella sono un secondo piatto di pesce di rapida cottura e saporito.

Questo pesce azzurro si può cuocere in padella in questi due modi:

  • triglie alla livornese (rosse con il pomodoro)
  • triglie in bianco all’acqua pazza (con il limone)

Due sono i tipi di triglia che si possono trovare: barbone o triglia di fango (la più piccola ed economica), triglia di scoglio (la più grande e saporita). QUI si possono scoprire le differenze tra le due specie.

Triglie in padella
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 5 – 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Ingredienti base

  • 1 kg Triglie
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Sale (facoltativo, io nel pesce lo aggiungo raramente)

ulteriori ingredienti per le TRIGLIE alla LIVORNESE

  • 250 g Polpa di pomodoro

ulteriori ingredienti per le TRIGLIE all'ACQUA PAZZA

  • 1 Succo di limone (e/o vino bianco)
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Triglie in padella

    due ricette diverse

    Pulire le triglie

    Prima di tutto pulire le triglie: togliere le squame con il dorso di un coltello (o con il pollice). Tagliare le pinne laterali e quella superiore, poi eviscerarle delicatamente. Lavarle bene sotto l’acqua corrente e lasciarle asciugare in un colapasta. La testa si può tenere od eliminare prima della cottura.

    Triglie in padella al pomodoro (alla livornese)

    In una larga padella antiaderente soffriggere in poco olio extra vergine di oliva l’aglio. Aggiungere la salsa di pomodoro e cuocere per cinque minuti o fino a che si è ristretto il sugo. Aggiungere le triglie pulite senza sovrapporle e cuocerle per pochi minuti scuotendo all’occorrenza leggermente la padella (non si devono girare, altrimenti si rompono).

    Servire le triglie alla livornese calde con la loro salsa, cospargendole con del prezzemolo fresco e tritato.

    Triglie in padella in bianco (all’acqua pazza)

    In una larga padella antiaderente soffriggere in poco olio extra vergine di oliva l’aglio. Poi aggiungere le triglie lavate senza sovrapporle, l’acqua e il succo di limone fino a quasi ricoprirle. Cuocere a fuoco medio – alto senza girarle (si romperebbero) e scuotere la padella all’occorrenza per evitare che si attacchino sul fondo. Cuocere per pochi minuti. Togliere dal liquido e servire calde le triglie all’acqua pazza accompagnate con del prezzemolo fresco e/o del succo di limone.

I suggerimenti di Sara

Nelle due ricette:

  • si può sostituire il prezzemolo con l’origano, in questo caso, aggiungerlo all’inizio cottura
  • se si gradisce a fine cottura aggiungere dei capperi e/o delle olive denocciolate e a rondelle (durante la cottura per la versione alla livornese, nel piatto nella versione all’acqua pazza)
  • in cottura, assieme al pesce si possono aggiungere dei pomodori freschi a pezzettoni

 

Come scegliere le triglie

Le TRIGLIE fresche hanno gli occhi vivi, un bel colore brillante, la carne è soda e le squame sono ben salde.

Come conservare  le triglie

Le triglie vanno consumate immediatamente. Se freschissime, si possono pulire e conservare in frigorifero per massimo uno – due giorni. Se si congelano in freezer vanno consumate entro 3 mesi.

 

Qui le mie ricette di PESCE

.

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER.

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara