Orapi, spinaci di montagna – cottura – ricette

Gli Orapi sono degli spinaci selvatici di montagna.

E’ un’erba spontanea che cresce dai 500 ai 2000 metri di altitudine.

Può avere un altezza fino a 60 centimetri. Ha un aspetto per la maggior parte liscio, ma in alcune zone presenta dei peli viscidi, non urticanti. Se vengono sfregati, si sprigiona un odore sgradevole e rimangano attaccati alle dita, dando la sensazione che la pianta sia farinosa, da qui Farinello.

Questo spinacio è chiamato anche: buon Enrico, colubrina, crisolocano, farinello, imbiede,  mercorella, olaci, olapi, sangià, spinaccio di monte, vercheinon, volaghe, volatre, vollari, zampa d’oca.

Orapi, Spinaci di montagna, Ortaggi che passione by Sara

Orapi, spinaci di montagna

cottura – ricette

 

STAGIONALITA’ degli spinaci di montagna: da maggio ad agosto

 

RICETTE

Farinelli in padella

Togliere le cime, i germogli e le foglie dal fusto centrale. Lavare.

Cuocere in una padella bassa con poco brodo vegetale per circa 15 minuti o fino a raggiungere la cottura desiderata.

Aggiungere altro brodo all’occorrenza. Verso fine cottura regolare di sale e condire con un filo d’olio o del burro.

 

Lo spinacio montano si può anche mangiare:

  • lessato in insalata
  • lessato e ripassato in padella con poco olio e/o burro
  • nell’impasto dei gnocchi
  • come ripieno di ravioli
  • nelle minestre
  • in alternativa dei classici spinaci

 

 

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER.

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Precedente Insalata di castraure, come mangiare i carciofi crudi Successivo Fagiolini viola, come si cucinano, ricette

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.