Crea sito

Scampi alla busara

Gli Scampi alla busara sono un secondo piatto tipico della mia città (Trieste), ma che sicuramente ha ereditato dalle influenze dalmato-istriane. Infatti io essendo nata in Istria posso confermarlo, lo conosco molto bene fin dall’infanzia.

Per prepararli vi basteranno pochi ingredienti e più o meno 25-30 minuti di tempo. Potrete così gustare un piatto prelibato e ricco di gusto.
Mi raccomando, non dimenticate che gli Scampi alla busara vanno mangiati rigorosamente con le mani! 😉

Se mi avete seguito, saprete che ho preparato questo piatto tipico per Social Dinner della regione Friuli Venezia Giulia, tenutasi il 5 ottobre.

Vediamo come ho fatto:

Scampi alla busara
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gScampi
  • q.b.Olio extravergine di oliva
  • 1 spicchioAglio
  • 1Peperoncino
  • q.b.Sale
  • 25 mlVino bianco
  • 3 cucchiaiPassata di pomodoro
  • 10 gPangrattato
  • q.b.Prezzemolo

Strumenti

  • Casseruola

Preparazione

  1. Per gli Scampi alla busara acquistate dei bei scampi freschi. Sciaquateli sotto l’acqua fredda corrente e appogiateli su carta assorbente da cucina. Fate un taglio nella parte sottostante della coda con un coltello appuntito. In questo modo sarà più semplice sgusciarli una volta cotti.

    Scaldate un po’ di olio extravergine d’oliva in una casseruola o padella capiente. Fate imbiondire lo spicchio d’aglio sbucciato e leggermente schiacciato, e il peperoncino. Unite gli scampi e fateli saltare a fuoco medio per circa 5 minuti. Sfumate con il vino bianco e alzate la fiamma per farlo evaporare. A questo punto aggiungete un po’ di passata di pomodoro (3-4 cucchiai) o pomodoro pelato a pezzettini. Il fondo non deve risultare troppo rosso, altrimenti coprirà il sapore degli scampi. Regolate di sale (poco) e fate cuocere gli Scampi alla busara per altri 10 minuti circa. Verso la fine cottura spolverizzate con qualche cucchiaio di pangrattato. Dipende se il sughetto che si è formato e liquido o meno, e anche un po’ dai gusti. Spegnete e aggiungete del prezzemolo tritato.

    Portate in tavola e servite. Buon appetito!

  2. Seguitemi anche sulla mia pagina di Facebook Nonsolodolce di Lorena , grazie mille!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.