Polpette di patate del Cilento (per San Biagio)

Le polpette di patate del Cilento sono un piatto dedicato a San Biagio, che si festeggia il 3 febbraio.

Un proverbio cilentano recita così: “Quann’è San Biasi se gratta lo ccaso, chi nne tene nne gratta e chi no se l’accatta”, cioè “A San Biagio si grattugia il formaggio, chi ce l’ha lo grattugia e chi non ce l’ha lo compra”. Il formaggio è proprio uno degli ingredienti delle polpette di patate del Cilento, ricetta della festa di San Biagio, protettore della gola, a cui gli abitanti della Campania meridionale sono molto affezionati. Infatti, San Biagio è patrono di diversi paesi cilentani, come Montecorice, dove si dice che abbia fermato un attacco dei saraceni sollevando nuvole di polvere, e porta il suo nome il piccolo borgo di San Biase.

Mi raccomando, quando preparate le polpette di patate del Cilento, dovete resistere dall’assaggiarle prima che siano tutte pronte. Infatti, secondo una credenza popolare, se lo farete, la cottura delle altre fallirà miseramente e si scioglieranno nella padella.

La ricetta è tratta dal libro “Santa Pietanza” di Lydia Capasso e Giovanna Esposito.

 

Provate anche l’abbaculu, o pastorale di San Biagio.

dav
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni40 polpette circa
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 kg patate
200 g caprino (grattugiato, o cacioricotta di capra del Cilento)
5 uova
1 ciuffo prezzemolo tritato
q.b. sale
1 pizzico pepe
q.b. pangrattato (circa 80 grammi)

Per friggere

q.b. olio extravergine d’oliva
1.202,74 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 1.202,74 (Kcal)
  • Carboidrati 29,17 (g) di cui Zuccheri 1,65 (g)
  • Proteine 13,10 (g)
  • Grassi 120,61 (g) di cui saturi 18,29 (g)di cui insaturi 2,21 (g)
  • Fibre 3,12 (g)
  • Sodio 172,27 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 175 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Pentola Capiente
1 Forchetta
1 Coltello
1 Schiacciapatate
1 Ciotola
1 Cucchiaio
1 Padella Capiente
1 Pinza
1 Schiumarola
Carta assorbente

Passaggi

Per preparare le polpette di patate del Cilento, per prima cosa lavate le patate e mettetele, con la buccia, in una pentola capiente, coprendole con acqua fredda e aggiungendo una manciata di sale grosso.

Quindi, portate a bollore, abbassate il fuoco e fatele cuocere fino a quando diventeranno tenere.

Poi sbucciatele ancora calde e passatele allo schiacciapatate.

Ora aggiungete alla purea il caprino grattugiato, le uova ed il prezzemolo tritato e mescolate bene.

Poi salate, pepate e aggiungete il pangrattato necessario ad ottenere un composto compatto con cui si possano formare delle polpette tonde.

Quindi, fatele friggere in una padella con abbondante olio bollente, rigirandole di tanto in tanto, fino a quando saranno dorate. Ci vorranno circa 15 minuti.

Infine, sgocciolatele su carta assorbente e servitele.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/michelavitantoniomanidipastafrolla/ o su Instagram https://www.instagram.com/mani_di_pasta_frolla/?hl=it

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.