SUPPLI’ “AL TELEFONO” il goloso spuntino romano filante!

Supplì di riso con ragù e mozzarella filante, lo spuntino tradizionale romano da street food che è anche un antipasto golosissimo! La ricetta è veramente facile!

Chiamati anche supplì al telefono, questo sfizioso spuntino in una cucina dove le arancine sono “di casa” suona strano, vero? No, ve lo assicuro!

Sono veramente buoni e facili e ricordano molto le arancinette della nostra rosticceria siciliana.

Tradizione romana vuole che i supplì vengano realizzati con gli avanzi di riso cotto e ragù di ragaglie di pollo e affini, una preparazione per riutilizzare gli avanzi insomma.

Di fatto vengono realizzati con sugo rosso semplice (senza carne) oppure un tradizionale ragù di carne.

E il “telefono”? Aprendoli a metà per mangiarli, la mozzarella filante si allungherà come un… filo del telefono!

Ahhhhhh… durante le mie ricerche ho anche scoperto che anticamente al plurale venivano chiamati LE supplì! Fate un po’ voi, vi ricorda qualcosa? (arancinI/arancinE)

Sei su PINTEREST? Allora seguimi anche lì, avrai una visione d’insieme di tutte le mie ricette!

supplì al telefono
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    25 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    12 persone

Ingredienti

Per i supplì di riso al ragù

  • riso per sformati 500 g
  • Burro 50 g
  • Brodo 1,250 l
  • Pepe q.b.
  • macinato di vitello (anche misto) 300 g
  • sedano, carota, cipolla (per il soffritto) q.b.
  • Passata di pomodoro 700 ml
  • Vino bianco mezzo bicchiere
  • Noce moscata q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • Burro 1 noce
  • Mozzarella (asciutta) 400 g

Per la panatura

  • Farina 00 100 g
  • Uova 2
  • Latte q.b.
  • Pangrattato q.b.

Preparazione

  1. supplì di riso al ragù al telefono ricetta romana

    Per realizzare i supplì vi servirà del sugo rosso, quindi se non ne avete di avanzato (di carne o altro), preparate un ragù classico come d’abitudine, ma più ristretto.

    Preparate quindi un soffritto con cipolla, carote e sedano passati al tritatutto, con olio e burro.

    Aggiungete il macinato, quindi salate, pepate e infine aggiungete una bella grattugiata di noce moscata.

    Sfumate con un po’ di vino bianco, quindi aggiungete la passata di pomodoro.

    Fate cuocere a fiamma bassa per un’oretta, mescolando di tanto in tanto. Dovrà risultare denso.

  2. Preparate il riso in questo modo:

    versate il brodo già salato (esattamente litri 1,250) nella pentola, quindi aggiungetevi il burro e un po’ di pepe.

    Portate ad ebollizione, quindi versatevi il riso.

    Fate cuocere fino a quando l’acqua sarà completamente assorbita, facendo attenzione a rimestare soprattutto alla fine per non fare attaccare il riso sul fondo.

    A questo punto il riso sarà cotto, quindi conditelo col ragù e versatelo in una ciotola capiente per farlo raffreddare.

  3. Tagliate la mozzarella a fette spesse un dito e poi di nuovo a pezzi della forma di un rettangolo lunghi circa 5/6 centimetri.

    Prendete un po’ di riso, schiacciatelo sul palmo della mano tenuta “a cucchiaio”, quindi sistematevi la mozzarella e ricoprite con altro riso, chiudendo il supplì a forma di un ovale.

    Preparate in questo modo tutti i supplì di riso al ragù.

  4. Preparate una pastella con uovo, latte e farina, fluida abbastanza per velare il suppli quindi non troppo densa!

    “Sporcate” i supplì con la pastella e panateli con il pangrattato.

    Friggete i supplì di riso al ragù in olio abbondante e bollente.

    Scolateli e serviteli caldi affinchè aprendoli a metà il “filo del telefono” sia ben visibile!

Precedente SCONES FOCACCINE INGLESI per la colazione o l'ora del tè! Successivo BOMBOLONI FRITTI CON LA CREMA, soffici e golosissimi!

Lascia un commento