CROSTATA MERINGATA AL LIMONE

La crostata meringata al limone è un dolce di pasta frolla con limone e meringa nel quale il sapore acidulo del limone si sposa meravigliosamente col dolce della meringa italiana cotta! Un connubbio di sapori che esplode in bocca al primo assaggio!

Almeno una volta nella vita DOVETE provarla, sono sicura che ve ne innamorerete così come ho fatto io!

Realizzarla è più facile di quel che sembra quindi vi prego caldamente di prepararle, quindi servitela!

Vi raccomando di tenere a portata di mano la ricetta di questa crostata meringata al limone o del link al mio blog, perchè è quasi matematico che vi chiederanno come si prepara!

Sei su PINTEREST? Allora seguimi anche lì, avrai una visione d’insieme di tutte le mie ricette!

crostata meringata al limone
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 circa minuti
  • Cottura:
    25 circa minuti
  • Porzioni:
    8 porzioni stampo 20 cm

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • Farina 00 250 g
  • Burro (freddo) 125 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • Uova 1

Per la crema al limone (lemon curd)

  • Succo di limone 100 ml
  • Zucchero 120 g
  • Burro 65 g
  • Uova 2

Per la meringa

  • Albumi 75 g
  • Zucchero 150 g
  • Acqua 30 g

Preparazione

  1. crostata meringata al limone

    Preparate la pasta frolla.

    A mano o in planetaria lavorate il burro freddo con la farina fino a ottenere un composto sabbioso quindi aggiungete lo zucchero a velo e un uovo.

    Lavorate velocemente, compattate il tutto e riponete la pasta frolla in frigorifero avvolta nella pellicola.

  2. Preparate la crema al limone o lemon curd.

    Spremete i limoni e filtratene il succo. Versatelo in un pentolino, unite lo zucchero e il burro a pezzetti.

    Battete le uova in una ciotola cercando di amalgamare benissimo tuorli e albume. Fate attenzione che non si vedano chiazze di albume non amalgamato. Tenete da parte.

  3. Mettete il pentolino sul fuoco medio fino a quando il burro sarà sciolto, mescolando di tanto in tanto. Unite le uova a filo sempre mescolando e cuocete per circa 10 minuti mescolando continuamente.  FUOCO MEDIO mi raccomando, altrimenti le uova “impazziranno”.

  4. La crema sarà pronta quando vedrete una crema spessa che copre molto bene il cucchiaio e ricade pesantemente.

    Spegnete e lasciate raffreddare.

  5. Preparate la meringa italiana.

    Montate gli albumi con 30 g di zucchero fino a ottenere una consistenza morbida tipo yogurt.

    In un pentolino mettete lo zucchero e l’acqua. Accendete il fornello e portate ad ebollizione senza mai mescolare. Se avete un termometro controllate i gradi, dovrete arrivare a 121 °C.

    SE NON AVETE IL TERMOMETRO intingete una forchetta nello sciroppo e soffiate attraverso i rebbi. Quando lo sciroppo si gonfierà come una bolla di sapone, significa che ha raggiunto i 121 °C.

    A questo punto con le fruste a massima potenza versate metà dello sciroppo a 121 °C, fate incorporare e versate tutto il resto. Continuate a montare fino a raffreddamento della meringa. La meringa è pronta quando prendendola rimane con tutti i “pizzi” fermi verso l’alto (guarda la foto)

  6. Tirate fuori la pasta frolla dal frigorifero e stendetela tra due fogli di carta da forno con l’aiuto di un mattarello (se serve cospargete con poca farina) sarà sufficiente uno spessore di circa mezzo centimetro.

    Rivestite uno stampo di 20 cm badando che i bordi siano alti circa 5 cm. Quindi rifilate l’eccesso se c’è.

    Ricoprite quindi con carta da forno e un po’ di “pesetti” (fagioli, ceci, lenticchie…) perchè si dovrà fare una cottura in bianco della frolla e questo aiuterà a non farla gonfiare. Tenete cosi preparata in frigorifero intanto che accendete il forno a 180 °C.

  7. Cuocete infine la base di pasta frolla per circa 15 minuti. Sfornate, togliete delicatamente “pesetti” e carta da forno e infornate nuovamente per altri 10 minuti circa.

    Sfornate e fate raffreddare.

  8. A questo punto potrete assemblare il vostro dolce. Mettete la crema al limone sul fondo della base di frolla. SUGGERIMENTO: se il gusto di limone vi sembra troppo deciso (dipende proprio dall’acidità dei limoni) stemperate la crema con un paio di cucchiai di meringa, io ho fatto così, meravigliosa!!!

    Ricoprite infine con la meringa spatolata semplicemente con un cucchiaio per creare un po’ di movimento.

    Infornate nuovamente a 180 °C per circa cinque minuti, quando inizia a dorare in superficie date un paio di minuti di grill per “fiammeggiare” leggermente (servirebbe il cannello con la fiamma ma non ce l’ho!)

    Fate raffreddare e tenete in frigorifero qualche ora prima di servire la crostata meringata al limone per questo vi consiglio di prepararla il giorno prima, così la potrete gustare in tutta la sua bontà!

Precedente ROTOLO RICOTTA E FRAGOLE, UN DOLCE CREMOSO E SOFFICISSIMO! Successivo COPPA FRAGOLE RICOTTA E BISCOTTI golosa e leggera!

Lascia un commento