Cannoli di pasta brioche con crema di ricotta

cannoli di pasta brioche, cartocci al forno con ricotta

Questi cannoli di pasta brioche non sono altro che la versione “leggera” al forno dei cartocci fritti palermitani, una vera golosità.

Posso confermare che anche questa versione è molto golosa e vale la pena di provare, soprattutto se fate parte di quella schiera di persone che deve fare a meno delle fritture… oppure odia friggere 😛

Scopri anche tutti gli altri DOLCI CON LA RICOTTA!

Cannoli di pasta brioche o cartocci al forno

Ingredienti per circa 10 cartocci

500 g di farina 00

1 uovo

250 ml di latte

50 g di strutto (o burro. o olio di semi)

50 g di zucchero

12 g di lievito di birra
(o 3 g di levito secco)

10 g di sale

per farcire

300 g di ricotta

150 g di zucchero

gocce di cioccolato fondente

uovo o latte per spennellare

zucchero a velo

cannelli d’alluminio

cannoli di pasta brioche, cartocci al forno con ricotta

Preparate la crema di ricotta. Setacciatela, unitevi lo zucchero, mescolate e ponete in frigorifero. Infine unite le gocce di cioccolato.

In una ciotola capiente fate la fontana con la farina e lo zucchero, al centro mettete il lievito sciolto in poco latte, a temperatura ambiente, preso dal totale. Utilizzate una forchetta per cominciare ad impastare.

Unite l’uovo battuto e cominciate ad incorporare la farina. Poco alla volta aggiungete il latte, lo strutto (o burro) ammorbidito, e per ultimo il sale.

Impastate a lungo (se avete la planetaria fate fare a lei lo sporco lavoro 😉 ), formate una palla, sistematela in una ciotola, coprite con pellicola e mettete a lievitare per un’ora al riparo da correnti (va bene il forno spento con la lucetta accesa)

Riprendete l’impasto, e porzionatelo a pezzi di 70/80 g circa. Formate dei salsicciotti lunghi circa 40 cm e avvolgeteli nei cannelli d’alluminio leggermente imburrati.

Sistemateli sulla leccarda del forno, poggiate sopra i cannoli di brioche un foglio di pellicola e mettete a lievitare per un’altra ora in forno spento con lucetta accesa.

Tirateli fuori dal forno e accendetelo a 180 °C. Subito prima di infornare spennellate con uovo battuto o latte.

Fate cuocere 20 minuti circa fino a doratura. Fate raffreddare, estraete i cannelli e farcite con la crema di ricotta aiutandovi con una sac à poche.

Spolverate con zucchero a velo.

Ti è piaciuta questa ricetta? Votala con le stellette che trovi in fondo all’articolo in fondo all’articolo 🙂

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook, con un semplice like sarete sempre aggiornati 🙂

Precedente Bomboloni fritti... col tuppo (alla ricotta)! Successivo Torta battesimo per femminuccia

37 commenti su “Cannoli di pasta brioche con crema di ricotta

  1. Ho trovato la sfiziosità domenicale…. ho della pasta sfoglia, farcirò i cannoli con questa favolosa crema di ricotta! E ho idea di aromatizzarla all’arancia… 😉 Ti faccio sapere!!!
    Franci

  2. Paola il said:

    Una domanda…ma si possono fare anche anche senza i cannelli d alluminio in modo da avere delle simil brioche (da farcire eventualmente dopo!)??

  3. ada il said:

    Questi li fa la mia mamma………..e sono troppo buoni!!!!!!…..nipoti e amici li chiedono sempre per la loro bontà’…..devo provare anch’io….non sembra difficile!!!!!

  4. Stefania il said:

    Negli ingredienti ho visto anche le goccine di cioccolato, ma non ho letto come si utilizzano … mi aiutate a capire?

  5. inco il said:

    posso farti una domanda ma i cannelli li posso ricavare anche dall alluminio in rotoli o devo prendere per forza le forme grazie mille

    • maniamore il said:

      In effetti è preferibile utilizzare i cannelli appositi, quella dell’alluminio è un escamotagr di “emergenza”

  6. sara il said:

    Salve, con queste dosi per i cannoli di pasta brioche con crema di ricotta quanti ne vengono all’incirca ?
    Grazie in anticipo e complimenti per il blog.
    Sara

  7. Elena il said:

    Ottima base per le brioches! Sono venute benissimo, ma vi do una dritta..mia nonna quando le fa utilizza l’olio aromatizzato al rosmarino..il loro l’aroma è imbattibile!
    Grazieee 🙂

  8. Sissi il said:

    Ciao!sei un portento!bravissima!ho già fatto 2/3 delle tue ricette…davvero buone!!ora vorrei fare questi….ma volevo chiederti se per velocizzarmi posso preparare l’impasto la sera prima e lasciarlo lievitare tutta la notte…grazie e ancora complimenti…

    • maniamore il said:

      Ciao, grazieee! Certo, puoi impastare e lasciar lievitare in frigo tutta la notte. 🙂 Poi tiri fuori, fai acclimatare e procedi con la seconda lievitazione nei cannelli

  9. Sissi il said:

    Grazie!!!!i cannoli erano strepitosi!!!!!ho messo la foto nel mio profilo Facebook e ora vogliono tutte la ricetta!!!le ho mandate tutte da te!!!!B U O N I S S I M I!!!

  10. Cristina il said:

    Appena li ho visti li ho provati e sono usciti una meraviglia! Fantastici loro, fantastica tu! Grazie

  11. Viviana Sinisi il said:

    Ciao! È da tanto che volevo realizzare questa tua ricetta ma mi piacerebbe utilizzare il licoli.Tu che sei più esperta di me, quanto ne metteresti al posto del lievito di birra? Grazie mille e buona giornata. Viviana.

    • maniamore il said:

      Ciao Viviana. Il licoli non l’ho mai utilizzato, ti consiglio di regolarti come fai di solito per gli altri lievitati, e aspettate il tempo necessario per la lievitazione 🙂

  12. Giselle il said:

    li sto facendo, ma volevo sapere per le dosi per fare l’impasto, con queste che hai dato mi è venuto un pò molle ho dovuto aggiungere altra farina. Perchè a me è successo così? Eppure ho usato perfino la bilancia e sono stata precisa! 500 di farina, 250 ml il latte, 50 lo strutto, 50 lo zucchero, 12 il lievito, e 1 uovo, poi il sale. Ma a me era venuto mollissimo

    • maniamore il said:

      Le dosi sono quelle esatte…. Mi sembra molto strano, continuando ad impastare, si rassoda e diventa lavorabile, eventualmente aggiungendo pochissima farina, ma pochissima proprio. Non so cosa sia potuto succedere. Hai aggiunto il latte poco per volta? Lo strutto era NON sciolto?

  13. Pat il said:

    Posso chiedere perché nei cartocci c’è il doppiodel lievito con le stesse dosi degli altri ingredienti?

    • maniamore il said:

      Hai ragione! In effetti Puoi usare la quantità di lievito più consona ai tempi di attesa che hai a disposizione. Mi spiego: più lievito meno tempo ci impiega a lievitare, meno lievito si allungano i tempi di lievitazione. In pratica potresti utilizzarne anche meno.
      Credo che farò una chiamata nell’articolo a proposito di questo argomento. Grazie per avermelo segnalato.
      Fammi sapere se li prepari, eh! 🙂

    • maniamore il said:

      Ciao Antonella 🙂 Puoi provare con la farina 1 oppure farina 0(zero) mischiata con integrale, integrale e farina di riso insieme, insomma puoi provare a miscelare più tipi di farine facendo attenzione ai liquidi, aggiungine più o meno a seconda quanto te ne richiede la farina, visto che non tutte assorbono la medesima quantità! 🙂

Lascia un commento