Cheesecake con ricotta e cioccolato fondente

Oggi vi presento con orgoglio una torta che mi ha riempito di soddisfazioni: la cheesecake con ricotta e cioccolato fondente. Sì, lo so, non c’è il formaggio, non dovrei chiamarla cheesecake. E poi la ricotta… mica è cattiva, ma se uno pensa alla torta di ricotta, poi finisce col pensare a quelle torte sane e buone, non a quelle superlative come questa qui.

Oh, insomma, io davvero non sono proprio una persona presuntuosa ed anzi sono molto allarmata dal pensiero di passare per tale. Però, davvero, questa cheesecake non-cheesecake mi ha fatta innamorare, ed ora vi spiego anche perchè.

Sono partita dall’idea di una torta: la volevo senza cottura, la volevo veloce, la volevo strabuona. Mi mancava solo di pretendere che arrivasse su un cavallo bianco. Poichè non ho trovato nessuna ricetta che mi ispirasse, me la sono inventata di sana pianta e… quando mi ricapiterà di riuscire così?

La cheesecake con ricotta e cioccolato fondente si presenta con una consistenza paragonabile alla mousse, morbida fino a sciogliersi in bocca, ma non si spappola al taglio. Una consistenza perfetta (per il mio palato). Ed il sapore… non si può credere che sia ricotta. La ricotta è buona, certo, ma qui siamo ben oltre: il gusto del cioccolato fondente trascina le papille in un vortice goloso. Infine, la base croccante e gustosa, che riprende ancora il cioccolato.

A completare il tutto, vorrei aggiungere che, rispetto alle cheesecakes vere, cioè quelle fatte con il formaggio, magari con aggiunta di mascarpone, la cheesecake con ricotta e cioccolato fondente è molto più leggera. Non ho capito se è un pregio (l’abbiamo letteralmente polverizzata in tempi record) o se è un difetto, ma posso affermare con sicurezza che appaga immensamente, senza appesantire.

No, davvero, non prendetemi per presuntuosa: sono certa che questa meraviglia sia nata per un colpo di fortuna e non tanto per bravura o altro. Non senza stupore, sono rimasta soddisfattissima del risultato e, se amate il cioccolato, non potrete perdervi questa cheesecake con ricotta e cioccolato fondente.

Cheesecake con ricotta e cioccolato fondente

•••••

cheesecake con ricotta e cioccolato fondente

ingredienti | tortiera ø 18 cm

per la base
150 g di biscotti di tipo Digestive (o biscotti secchi)
55 g di burro
50 g di cioccolato fondente
30 g di mandorle

per la crema
250 g di ricotta
150 ml di panna da montare
75 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero
3 g di colla di pesce (un foglio e mezzo)
qualche goccia di essenza di vaniglia

procedimento

Preparare la base. Fondere il burro, a bagnomaria o con il forno a microonde, quindi far intiepidire. Tritare i biscotti, il cioccolato fondente e le mandorle; tenere da parte due cucchiai di questo trito ed unire il burro fuso al trito rimanente, amalgamando con un cucchiaio, fino ad ottenere un composto omogeneo, simile alla sabbia bagnata. Distribuirlo su una tortiera a cerniera con il fondo foderato di pellicola trasparente, compattando bene con il dorso di un cucchiaio,  e trasferire in frigorifero per circa 30 minuti.

Nel frattempo, preparare la crema. In un piatto, ammollare la colla di pesce in acqua fredda. A parte, in un pentolino (o nel microonde) scaldare bene 50 ml di panna, fermandosi poco prima del bollore, ed incorporare la colla di pesce, mescolando vigorosamente con una frusta per discioglierla bene. Lasciare intiepidire. Fare a pezzi il cioccolato fondente e farlo fondere a bagnomaria o in forno a microonde, quindi lasciare intiepidire.

Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), lavorare con la frusta lo zucchero con la ricotta e l’essenza di vaniglia, fino ad ottenere una crema.

In un’altra ciotolina, montare bene la panna rimanente (100 ml). Unire la panna liquida raffreddata (in cui è disciolta la colla di pesce) alla crema di ricotta, quindi il cioccolato fuso raffreddato; incorporare la panna montata, mescolando delicatamente dall’alto verso il basso per non smontarla. Trasferire la crema ottenuta sulla base di biscotti, livellando la superficie con una spatola o con il dorso di un cucchiaio.

Riporre la cheesecake alla ricotta e cioccolato fondente in frigorifero per 4-5 ore nel ripiano più freddo. Quando sarà rassodata, decorare la superficie della torta con i due cucchiai del trito di biscotto, mandorle e cioccolato tenuti da parte in precedenza. Sformare la torta e servire.

un consiglio in più

Per sformare perfettamente la torta, immergere per uno o due secondi la tortiera in acqua bollente (non di più). Questo agevolerà il distacco della torta dall’anello della tortiera, garantendo una superficie dei bordi pressochè perfetta.

•••••

Cheesecake con ricotta e cioccolato fondente

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia, seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+Pinterest e Instagram!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Vuoi dirmi o chiedermi qualcosa? Lascia un COMMENTO o CONTATTAMI! :-)

19 Commenti su Cheesecake con ricotta e cioccolato fondente senza cottura

  1. Non ho mai utilizzato colla di pesce e non so dove trovarne in Belgio, preferirei dunque adoperare gelatina o agar agar. Potresti indicarmi quale quantita utilizzare?

    Grazie in anticipo

    • Ciao Walter, mi sono documentata un po’ a riguardo, poiché, avendo piena disponibilità di gelatina in fogli (c.d. colla di pesce) ho sempre usato questa. Puoi sostituire ciascun foglio di colla di pesce con un cucchiaino di agar agar, portando ad ebollizione il composto e mantenendo il bollore per 5-6 minuti, continuando a mescolare (per questo ti consiglio di riscaldare la panna in un pentolino sul fornello, invece che riscaldare con forno a microonde). Per altre informazioni e consigli sull’uso dell’agar agar, ti rimando a questo link che mi è parso conciso ed esaustivo. :)

      Se hai altre domande, chiedi pure. A presto!

  2. Meravigliosa! Vorrei provare a farla solo che non ho in casa la colla di pesce posso provare con l’amido di mais o con la fecola? Dovrebbero comunque essere addensanti. Grazie mille

    • Ciao Sara, la colla di pesce (come l’agar agar o la gelatina K) sono gelificanti, mentre gli amidi (di mais, di frumento, di patate, ecc.) sono addensanti. Mentre la colla di pesce si scioglie a temperature bassissime, gli addensanti necessitano di cottura, più o meno prolungata a seconda dell’amido. Questa precisazione è doverosa, perchè racchiude in sè i motivi per cui ho usato un gelificante invece di un addensante.

      In definitiva, se con una certa serenità ti direi che puoi sostituire la colla di pesce con l’agar agar o altro gelificante, al contrario non mi sento di garantire la riuscita con un amido, un po’ perchè temo possa non consolidare il dolce e un po’ perchè potrebbe dare una diversa “texture” al palato.

      Spero di essere stata esauriente, se hai altri dubbi chiedi pure. :)

      A presto e buon weekend.

  3. divina!!! l’ho fatta ieri, come dici tu leggera ma talmente golosa che è difficile trattenersi…
    io ho messo la granella di nocciole al posto delle mandorle che non avevo;)

    • Ciao Concetta, al posto della gelatina in fogli puoi usare l’agar agar, un addensante naturale che si scioglie a temperature più alte (85-90°C): è opportuno quindi portare la panna a quella temperatura, quindi a bollore.

      Riguardo allo yogurt greco, devo dire che non l’ho provato e non so come si può comportare (sia in termini di sapore, che in termini di densità) nella realizzazione di questa torta. Bisognerebbe provare. :-)

      Se hai altre domande, chiedi pure.
      A presto.

  4. Ho fatto ieri questa torta e l’abbiamo mangiata oggi a pranzo. Che dire, era buonissima!! Oltre ogni migliore aspettativa, grazie!

        • Figurati, Vanessa. :)

          Per una tortiera da 22 cm è sufficiente moltiplicare la quantità di ogni ingrediente per 1,22 (ad esempio 150 g di biscotti, moltiplicati per 1,22 diventeranno 183 g, il burro diventerà 67 g, e così via).

          Per una tortiera da 24 cm, invece, potrai moltiplicare la quantità di ogni ingrediente per 1,33 (seguendo l’esempio di prima, i 150 g di biscotti, moltiplicati per 1,33 diventeranno 200 g, il burro 73 g, e così via).

          Spero di esserti stata utile, a presto! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.