Bocconcini di pollo

Prima c’è stata l’influenza prenatalizia, che ha sabotato i miei piani per le feste. Poi ci sono state le feste, trascorse in parte con la famiglia del Socio Liffo e in parte con la mia, in Emilia: è stata una trasferta di alcuni giorni, paragonabile ad una maratona gastronomica di tutto rispetto, in cui il papà e la nonna si sono dati il cambio ai fornelli per riempire me e il Socio Liffo di deliziose lifferie. Poi ci sono stati i preparativi per il cenone di San Silvestro, ed infine un po’ di meritato riposo.
E’ proprio per questo che la Lifferia si era data alla macchia in queste feste: la fine del 2013 è sembrata una corsa contro il tempo, ero sempre un passo indietro rispetto ai miei progetti. Persino al cenone, ci siamo ritrovati a mangiare i secondi dopo lo scoccare della mezzanotte (in questo caso, non tanto per mia disorganizzazione, quanto per gli stomaci che hanno implorato una lunga pausa – d’altronde, non ci correva dietro nessuno).

Il 2014, comunque sia, è arrivato e mi auspico che trasporti generosamente con sè tutto il necessario per un anno positivo. Ed eccomi qui, di nuovo, nel mio primo post del 2014, a distribuire a voi Liffi, un po’ di quelle dita incrociate, sperando che possano esaudire le vostre aspettative e i vostri desideri. :-)

Per inaugurare il nuovo anno sulla Lifferia, vi propongo una di quelle ricette multiuso, di quelle da tenere sempre a mente in varie occasioni: ad esempio, quando tornate a casa dopo aver trascorso via qualche giorno (e trovate un frigo vuoto ad accogliervi), oppure quando avete poco tempo e pochi ingredienti a disposizione, o, ancora, quando dovete preparare un gustoso finger food da gustare in compagnia. Si tratta dei bocconcini di pollo in pastella: tenerissima carne di pollo (la pastella fa sì che la carne rimanga super morbida) ricoperta da un guscio appena croccante e gustoso.

Bocconcini di pollo

•••••

bocconcini di pollo in pastella

ingredienti

300 g di petto di pollo
60 g di farina 00
75 g di acqua
1⁄2 cucchiaino di sale
olio di semi per friggere

un limone per servire

procedimento

Con l’aiuto di un coltello ben affilato, pulire il pollo eliminando l’eventuale grasso e i nervetti che si dovessero presentare, quindi tagliarlo a cubetti di circa 2-3 centimetri di lato.

In una ciotola, dosare la farina ed aggiungere l’acqua, poca alla volta, mescolando accuratamente con una frusta per prevenire la formazione dei grumi. Salare.

Tuffare i cubetti di pollo nella pastella e mescolare affinchè la pastella si distribuisca omogeneamente.

In una padella, scaldare abbondante olio di semi a circa 170-175°C, quindi con l’aiuto di una pinza per fritti (o di forchetta e cucchiaio), prelevare un cubetto alla volta dalla ciotola, rivoltandolo nella pastella affinchè ne rimanga ben rivestito, e friggerlo, avendo l’accortezza di non cuocere troppi pezzi contemporaneamente per non fare abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Se non avete un termometro, regolatevi così: fate cadere una gocciolina di pastella nell’olio caldo; se arriva al fondo e torna subito a galla, potete friggere i bocconcini. Se tarda a risalire, aspettate ancora qualche minuto e riprovate.

Friggere per circa 5 minuti, o comunque fino a doratura, quindi raccogliere i bocconcini con una schiumarola e trasferirli su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Proseguire la cottura dei bocconcini rimanenti fino ad esaurimento degli stessi e servire, accompagnando con spicchietti di limone.

•••••

Bocconcini di pollo

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.