Banane flambé

Se avete proprio voglia di qualcosa di dolce, ma non avete il tempo di prepararlo, allora siete nel posto giusto: oggi infatti prepariamo le banane flambé, un dessert facilissimo, molto rapido, che si può preparare al momento, per servirlo subito dopo, tipicamente insieme alla panna montata, ma volendo anche insieme ad una pallina di gelato alla panna.

Vi sono varie ricette delle banane flambé ed il loro aspetto può variare molto, tanto che in alcuni casi possono sembrare quasi abbrustolite, caramellate. Dal canto mio, sono qui per raccontarvi la mia ricetta preferita delle banane flambé, che arriva dritta dritta da un mio ricettario di quasi 20 anni fa.

Con questa ricetta, infatti, si ottengono banane flambé dal colore chiaro e dal sapore molto intenso, grazie all’uso degli agrumi utilizzati per la marinata delle banane e grazie ad una moderata quantità di zucchero. Se siete alle prime armi con il metodo del flambage, le banane flambé possono essere un buon modo per prendere confidenza con questa tecnica, ma vi raccomando di leggere le note alla fine della ricetta, che contengono alcune informazioni importanti che vi assicureranno un’ottima riuscita.

Le banane flambé sono un perfetto dolce per chiudere un pasto, anche per un’occasione speciale, così come un modo diverso per offrire un dessert agli ospiti, anche quelli più improvvisati. Per questa golosità, ogni momento è quello giusto. :-)

Banane flambé

•••••

banane flambé

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 6 pezzi

6 banane
75 g di burro
25 g di zucchero
6 cucchiai di succo di limone
6 cucchiai di rum
2 arance non trattate

per servire
200 ml di panna fresca
un cucchiaino di zucchero

procedimento

Pelare le banane, radunarle in un vassoio e irrorarle con il succo di limone, affinchè non anneriscano; lasciare marinare. Lavare e asciugare le arance e, in piatto fondo, radunare il succo e la scorza grattugiata. In una ciotola, montare la panna con un cucchiaino di zucchero e mettere da parte.

In una larga padella, far fondere il burro a fuoco dolce insieme allo zucchero ed il succo e la scorza d’arancia, mescolando di tanto in tanto, fino a che lo zucchero non si sarà sciolto. Unire quindi il succo di limone della marinata delle  banane, mescolare, quindi adagiare le banane nella padella e farle dorare a fiamma moderata, muovendole di tanto in tanto scuotendo la padella e bagnandole con il fondo di cottura. Far dorare da entrambi i lati, facendo attenzione a non cuocerle troppo e a non bruciare il fondo di cottura.

Togliere quindi la padella dal fuoco ed incorporare il rum, quindi fiammeggiare inclinando leggermente la padella sul fornello. Servire subito le banane flambé in porzioni individuali, bagnandole con il fondo di cottura ed accompagnandole con la panna montata.

un consiglio in più

Se siete alle prime con il metodo del flambage, vi lascio alcuni consigli di base (alcuni molto ovvi) che vi metteranno al riparo dai possibili inconvenienti:

  • dosate sempre il rum in un bicchierino ed evitate di usare direttamente la bottiglia: se siete maldestri, potrebbe incendiarsi inaspettatamente;
  • non state con la faccia o mani sulla padella mentre accendete il liquore: la fiammata è improvvisa e può essere inaspettatamente alta;
  • tenete a portata di mano un coperchio di materiale e dimensioni adeguati: qualora la fiammata sfugga dal vostro controllo, potrete spegnerla coprendo la padella;
  • attenetevi alle dosi consigliate ed al tipo di liquore indicato: gradazioni alcoliche superiori o quantità maggiori di liquore possono portare a reazioni inaspettate, mentre dosaggi o gradazioni minori potrebbero non attivare l’accensione.

Il mio obiettivo non è spaventarvi, ma invitarvi alla massima prudenza. :-)

•••••

Banane flambé

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

2 Commenti su Banane flambé | Ricetta veloce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.