Crea sito

Danubio salato alla zucca a lenta lievitazione

Il danubio salato alla zucca più morbido che io abbia mai assaggiato,senza uova e tanto semplice da preparare. Con pochissimi grammi di lievito di birra per una lenta lievitazione che garantirà morbidezza e digeribilità,io ho optato per una maturazione in frigo durata 12 ore,alle 7 del mattino il mio impasto era raddoppiato, ho lasciato acclimatare circa 1 ora ed ho formato, dopo circa 4 ore per la seconda lievitazione ho infornato il mio danubio salato alla zucca. Potete accelerare i tempi di lievitazione aumentando la quantità di lievito di birra ma dovrete sostituire buona parte della farina di forza con una semplice farina 0 senza dimenticare di diminuire leggermente la quantità di latte perché ne assorbirà meno.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina Manitoba
  • 3 gLievito di birra fresco
  • 200 gpolpa di zucca (cotta e leggermente strizzata)
  • 100 gLatte
  • 60 gBurro morbido
  • 7 gSale
  • 1 cucchiainoZucchero

Per farcire e decorare

  • Prosciutto cotto
  • scamorza
  • semi di zucca o quello che preferite
  • 1Uovo (per spennellare)

Preparazione

  1. Io impasto con il bimby, ma con qualsiasi planetaria e persino impastando a meno andrete benissimo. Nel boccale del bimby inserite il latte,lo zucchero e il lievito 30 sec/vel 2. Aggiungete la farina, la polpa di zucca strizzata e Impostate la modalità spiga,quando la massa inizia a legare aggiungete il burro a tocchetti e un pezzetto per volta.Intorno al 6° minuto aggiungete il sale .

  2. L’impasto deve risultare liscio e omogeneo e deve staccarsi dalle pareti del boccale. Ribaltate l’impasto sul piano di lavoro e pirlate bene,mettete in una ciotola unta di olio e coprite con pellicola, lasciate lievitare a temperatura ambiente,deve raddoppiare.Potete anche mettere in frigo e lasciare lievitare per tutta la notte per poi formare a mattino.

  3. Quando l’impasto sarà raddoppiato ribaltate su un piano ben infarinato e sgonfiatelo leggermente, dividete con un tarocco in pezzetti uguali e farcite con un pezzetto di scamorza avvolto da un pezzetto di prosciutto. Chiudete bene le palline pizzicando con le dita e mettetele su una teglia antiaderente un pochino distanziate tra loro per la seconda lievitazione.

  4. Coprite con pellicola trasparente solo appoggiata sopra senza tirare e lasciate raddoppiare al calduccio. Spennellate la superficie con l’uovo sbattut ,guarnite con i semi oppure nulla. 

  5. Preriscaldate il forno a 170° statico e infornate per 30/35 min circa, se si abbronza troppo dopo i primi 20 minuti coprite con un foglio di alluminio.I tempi di cottura dipendono dalla grandezza delle palline,per pezzature da 20 g di impasto ognuna per esempio 20 minuti totali potrebbero bastare.

5.0 / 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “Danubio salato alla zucca a lenta lievitazione”

  1. Ciao cara appena arriva la stagione della zucca lo faccio, ricetta segnata! Grazie! Vorrei farlo con la lievitazione lenta, mi confermi se ho capito bene?
    Preparo impasto, metto in frigo per la notte, 12 ore circa. Il mattino preparo le palline, faccio lievitare 4 ore circa in luogo caldo, poi inforno. Corretto?
    Ti chiedo gentilmente anche il diametro dello stampo da te usato e di quanti gr hai fatto le singole palline del danubio. Grazieeee ciao Tania

    1. Ciao Tania, hai capito benissimo, ti verrà proprio bene 😀 , le dosi sono per uno stampo da 24/26 cm di diametro,se vuoi farlo farcito ti consiglio di fare pezzature da 35/40 grammi.

  2. Ciao cara, grazie per la risposta, ma forse ho sbagliato qui: “il mattino preparo le palline, faccio lievitare 4 ore circa in luogo caldo, poi inforno” . La sequenza dovrebbe essere: “Il mattino faccio lievitare 4 ore circa in luogo caldo, e poi formo le palline” . Corretto? Così quadra di più 🤗 Se è corretto così, quando hai formato e riempito le palline, inforni o lasci lievitare ancora un po’? Grazie buona notte Tania

    1. Si esatto, diciamo che l’importante è che l’impasto sia raddoppiato prima di formare le palline, e una volta formate devono crescere anche loro un pochino, quasi fino al raddoppio. Ciao cara, fammi sapere 😉

  3. Ciao cara sembra sofficissimo!!!! Domani controllo se ho la zucca in congelatore 😀 ti chiedo quali sono i passaggi dopo la maturazione della notte in frigo: – il mattino passo l’impasto a temperatura ambiente per 4 ore e finita questa lievitazione do le forme. A questo punto inforno o lascio lievitare ancora un po’, e se sì per quanto?
    2- dopo la maturazione della notte in frigo, il mattino tolgo l’impasto dal frigo, e do le forme. Poi lievitazione pe 4 ore a temperatura ambiente.
    Possono essere possibili tutti e due, o c’è un metodo che è meglio dell’altro?
    Grazieeeeeeee ciao Sara

    1. Ciao cara, è giusta l’opzione 2, solo che dopo la maturazione in frigo ti conviene aspettare che l’impasto si sa acclimatato, altrimenti se troppo freddo non riesci a lavorarlo bene, una volta formate le palline lasci lievitare nuovamente anche loro e poi inforni. Ciao 😀

  4. Ciao cara, ricetta magnifica!!!!!! sembra una nuvola. Io mangerei la zucca sempre è buonissima!!! Faccio spesso ricette con la zucca ma il danubio mi mancava 😊 Perdonami non ho capito questi passaggi: ” io ho optato per una maturazione in frigo durata 12 ore,alle 7 del mattino il mio impasto era raddoppiato ed ho format, dopo circa 4 ore per la seconda lievitazione ho infornato il mio danubio”. Mi aiuti? 😊 Grazie buona notte Monica

    1. Ciao, la maturazione in frigo permette all’impasto di lievitare lentamente rispetto a come accade a temperatura ambiente, e nello stesso tempo fa anche maturare l’impasto, quindi al mattino tiri fuori l’impasto lievitato, lo lasci acclimatare almeno 1 ora e formi le palline farcite, procedi alla seconda lievitazione che dovrebbe essere completa in 4 ore circa e poi inforni. Puoi anche saltare il passaggio della sosta frigo se vuoi accelerare i tempi, per esempio se lo vuoi impastare e mangiare in giornata, che sia pronto a cena per le 20.00, puoi impastare più o meno intorno alle 11 del mattino.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.