Crea sito

Brodo di carne

La ricetta base per eccellenza per tantissime preparazioni, ma anche solo per scaldarsi dalle fredde giornate invernali è il brodo di carne.

Prepararlo in casa è molto semplice e genuino utilizzando prodotti semplici evitando così aromi chimici e surrogati e sopratutto con l’aiuto della pentola a pressione la tempistica è veramente ridotta, potrete preparare piatti come passatelli, tortellini o cuocere i vostri risotti.

Potete utilizzare il taglio di carne che preferite come la spalla, il cappello del prete, punta di petto, noce con aggiunta di qualche osso (facoltativo).

Brodo di carne
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gCarne bovina (Mistra tra biancostato e ossa)
  • 2Carote
  • 2 costeSedano
  • 1Cipolle
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Strumenti

  • Pentola a pressione
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Cucchiaio di legno

Preparazione per il brodo di carne

  1. Pulisci le verdure come il sedano, la carota, la cipolla, il pomodoro e tagliali grossolanamente.
    (Se non avete il pomodoro potete aggiungere un pochino di salsa).
    Taglia la carne a tocchetti grossi.

  2. Inserisci il tutto in una pentola a pressione, aggiungi una manciata di sale, pepe quanto basta e copri con l’acqua. Metti il coperchio e accendi il fuoco. Quando la valvola comincia a “fischiare” conta 35 – 40 minuti di cottura a fiamma bassa mantenendo sempre la pressione costante.

  3. Terminato il tempo di cottura spegni il fuoco. Puoi decidere di lasciare che la pressione esca da sola e quindi attendere un po’ di tempo oppure alzare la valvola e far uscire la pressione stando attenti a non scottarvi.
    Terminata la pressione puoi aprire il coperchio.

  4. In base al taglio di carne, se grasso ad esempio, sarà opportuno schiumare il grasso formatosi in superficie con l’aiuto di una schiumarola. (questo procedimento viene meglio quando il brodo è freddo)

  5. Togli la carne e le verdure dalla pentola e filtra il brodo.

  6. Rimetti il brodo nella pentola, adesso è pronto per qualsiasi preparazione.

  7. Io non ho ritenuto opportuno filtrarlo dato che i pezzi di carne da me utilizzati in questa preparazione erano molto magri e senza ossa.

Non salate molto durante la cottura per evitare di trovare il brodo troppo sapido, se non sapete regolarvi è meglio aggiungere il sale una volta filtrato il brodo.

Consigli

Potete conservare il brodo per 4 – 5 giorni in un contenitore ermetico, oppure potete congelarlo a patto che avete utilizzato solo prodotti freschi e non decongelati.

Pubblicato da Laura

Sono una ragazza dalle mille passioni. Oggi mi dedico al cucito, domani alla cucina .. poi abbandono tutto e mi dedico alla grafica e alle foto, ma non riesco a far a meno di imparare nuove cose. Troppe passioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.