Brutti ma buoni leggeri alle mandorle

Molte volte cuciniamo piatti la quale hanno come ingrediente i tuorli e spesso ci troviamo a buttare o a mettere da parte gli albumi. Li raccogliamo ma a dire la verità non sappiamo come consumarli e quindi ce li ritroviamo in frigo in attesa di qualche ricetta ma poi li buttiamo.

Con la scusa che mia zia mi ha regalato delle mandorle, mi ha chiesto di provare a fare i “brutti ma buoni”. Ho cercato qualche ricetta su internet, ma molti hanno modi e tempi di cottura diversi, e così ho sperimentato la mia versione omettendo la cottura sul fuoco ottenendo dei gustosissimi brutti ma buoni leggeri.

INGREDIENTI:

  • 250 g di mandorle pelate
  • 200 g di zucchero a velo
  • 100 g di albumi
  • vaniglia

PROCEDIMENTO:

Tritate parte delle mandorle e una piccola parte le lasciate intere.
Mettete gli albumi nella planetaria e montateli con lo zucchero a velo e la vaniglia (potete utilizzare anche i semi della stecca o la bustina di vanillina). Una volta che il composto è montato, aggiungete le mandorle tritate.

20130915_114809

 

Foderate le teglie con della carta forno e con l’aiuto di due cucchiai formate delle palline.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti.
Come sapere se il biscotto è cotto correttamente? Prendetene uno, molto delicatamente, se questo si stacca facilmente dalla carta forno è pronto. Non insistete nel toglierli perché si frantumano facilmente.

Ecco i brutti ma buoni leggeri, delicati e friabili. All’interno vuoti e con il sapore dei confetti. Davvero brutti ma buonissimi!

Brutti ma buoni alle mandorle, versione soft

 

 
Precedente Pane allo zafferano per Quanti modi di fare e rifare Successivo Polenta con verza, ceci e totani

Un commento su “Brutti ma buoni leggeri alle mandorle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.