Roccocò Napoletani, mix di spezie e mandorle

I Roccocò Napoletani sono dei tipici dolci Natalizi Partenopei, che insieme ai mustaccioli, ai raffioli e alle cassatine vanno ad allestire il vassoio delle feste in casa di ogni napoletano.
Ne esistono 2 tipi quelli morbidi e quelli duri, questi ultimi vengono simpaticamente chiamati anche “figli e zoccola” in quanto la loro massiccia consistenza rischia di farvi saltare un dente mentre li degustate, molti infatti li mangiano inzuppandoli in un buon Vermut.

Roccocò napoletani

I Roccocò Napoletani…iniziamo a preparare il vassoio delle feste!

Visto che io non vorrei pagare il dentista a nessuno questo Natale, ho deciso di provare a realizzare la loro versione morbida. 😀

Sono molto contenta del risultato, vi svelero’ un segreto….io non mangio i dolci natalizi Napoletani, a parte gli struffoli che pero’ non fanno parte di questo vassoietto. Pertanto quando mi sono proposta di realizzare qualcosa che non mangio,  ho trovato un po’ di scetticismo intorno a me ed invece il risultato ha stupito tutti. Tant’è che questi dolcini che di solito si comprano ad inizio feste per durare fino alla befana se non oltre…a volte sono arrivati a carnevale ( non contengo ingredienti che si deteriorato per cui durano tanto) nel giro di pochi giorni sono finiti…”fammi assaggiare”…”me ne prendo uno lo porto a”…insomma 15 roccocò andati via come il pane, li dovrò rifare, per fortuna si realizzano velocemente.

Nel leggere la ricetta troverete un ingrediente che se non siete di Napoli vi risulterà nuovo, il pisto. Cos’è questo pisto? Un mix di spezie cannella, chiodi di garofano, coriandolo, anice stellato e noce moscata, se non riuscite a trovarlo nei negozi specializzati potrete realizzarlo voi, mettendo di ogni spezia la stessa quantità e mischiando per poi usarne la quantità necessaria. Ma andiamo a realizzare questi Roccocò Napoletani, io vi darò le dosi per circa 15  dolci, se volete farne di più o di meno vi basterà raddoppiare o dimezzare le dosi.

Roccocò napoletaniIngredienti:

500 gr. di farina 00
400 gr. di zucchero
200 gr. di mandorle
buccia grattugiata di 1 arancia
Buccia grattugiata di mezzo limone
10 gr. di pisto
2 gr. di ammoniaca per dolci in polvere
180 ml di acqua tiepida
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere a piacere
un pizzico di sale
1 tuorlo per spennellare

Procedimento:

Iniziate con il riscaldare l’acqua e sciogliervi all’interno il pizzico di sale. In una ciotola ampia, unite farina, zucchero e spezie, mescolate.  Andate ad unire ora le bucce grattugiate di arancia e limone l’ammoniaca ed il cucchiaio di cacao amaro.

Piano piano aggiungete l’acqua tiepida e lavorate bene il tutto fino ad ottenere un composto compatto, unite ora le mandorle e lavorate per distribuirle uniformemente in tutto l’impasto.

Ora ricoprite una teglia di carta forno ed accendete il forno a 170° se ventilato, 180° se statico così che raggiunga la temperatura. Con l’impasto andate a creare 15/18 ciambelle (la quantità dipende dalla dimensione che gli darete) e disponetele sulla teglia schiacciando le leggermente. Lasciate una certa distanza tra una ciambella e l’altra, io ho fatto 2 infornate.

Spennellate la superficie ed infornate per 20 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare prima di spostare i Roccocò Napoletani dalla teglia. Solitamente a Napoli questo dolci vengono conservati su un vassoio rivestito di carta pellicola, ma naturalmente un sacchetto per alimenti andrà bene lo stesso.

Roccocò napoletani

Buon Feste a tutti, tra qualche giorno la ricetta dei mustaccioli così da completare il vassoietto.

Se le mie ricette ti piacciono, se hai provato a realizzarle e vuoi condividere con me la tua esperienza lascia un commento.

E per essere sempre aggiornata seguimi anche sulla mia pagina FB Le Dolci Creazioni di Cris e lascia il tuo like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.