Brioche col tuppo con lievito madre

La brioche col tuppo è una delle più conosciute specialità della Sicilia. Sono soffici e golose e si possono gustare da sole ma anche accompagnate da granite o gelato. Noi oggi le facciamo con il lievito madre ma se non lo avete potete tranquillamente sostituirlo con 7 grammi di lievito di birra.

brioche-col-tuppo-con-lievito-madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gFarina Manitoba
  • 80 gZucchero
  • 200 mlLatte
  • 60 mlOlio di semi
  • 2Uova
  • 1 pizzicoSale
  • 1buccia di limone grattuggiata

Per lucidare

  • 1Tuorlo
  • 3 cucchiaiLatte

Preparazione

  1. Per preparare le nostre brioche con tuppo per prima cosa dobbiamo avere il lievito madre rinfrescato e raddoppiato.

    Una volta pronto il lievito, prendiamo una ciotola mettiamo il latte freddo e uniamo il lievito fino a scioglierlo.

    Una volta sciolto, aggiungiamo lo zucchero, l’olio, il sale, la buccia grattuggiata del limone e le uova.

    Con le mani mescoliamo e a poco a poco aggiungiamo la farina.

    Una volta incorporata passiamo l’impasto sul piano da lavoro e lo lavoriamo energicamente, dovrà risultare liscio ed omogeneo. Formiamo la nostra palla e la mettiamo in una ciotola coperta con pellicola nel forno spento con la luce accesa fino al raddoppio.

  2. Una volta raddoppiato lo togliamo dal forno e iniziamo a formare le nostre brioche col tuppo.

  3. Prendiamo 80 g per fare la base e 20 g per fare il tuppo.Spezzettiamo semplicemente il nostro impasto e formiamo delle palline.

  4. Formate le nostre brioche le poniamo su di una leccarda coperta da carta forno e le spennelliamo con l’uovo e il latte.

    Le copriamo con pellicola e le mettiamo al caldo per la seconda lievitazione un paio d’ore.

  5. Trascorso il tempo di lievitazione, accendere il forno a 180° , spennellarle di nuovo con l’uovo e il latte ed infornarle per 30-35 minuti.

  6. Una volta pronte, che comunque si siano belle dorate le mettiamo su di una gratella a raffreddare.

  7. Si possono mangiare così ma vi consiglio di assaggiarle con il gelato.

Conservazione

Si possono conservare in un sacchetto di plastica per un giorno.

NOTE

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina Facebook o Pinterest!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lacucinadimartina

Ciao a tutti. Questo blog nasce dalla mia passione per la cucina. Sono un auto didatta e mi piace sperimentare nuovi accostamenti, nuovi gusti. Mi piace impastare, creare dolci, mi piace sorprendere le persone, mi piace la tradizione, ma anche il nuovo e particolare, insomma sono sempre con le mani in pasta. Se ti piace anche a te seguimi e fammi seguire dai tuoi amici :)