RAVIOLI AI CARCIOFI

Ravioli ai carciofi.
I ravioli si possono farcire con i ripieni più diversi, in questa ricetta ho usato i carciofi e li ho conditi con burro fuso, parmigiano e un pizzico di timo: davvero ottimi.

ravioli ai carciofi
RAVIOLI AI CARCIOFI

Ingredienti
per la pasta:
300 g circa di farina
2 uova
3 cucchiai di olio
sale
1/2 bicchiere circa di acqua tiepida

ripieno:
6 carciofi
1 scalogno
sale
2 cucchiai di prezzemolo tritato
olio

80 g di ricotta
2 manciate di parmigiano

per condire:
burro, timo, parmigiano

Mondate i carciofi, togliete tutte le foglie verdi, tagliateli a spicchi ed eliminate il fieno.

Cuocete in tre cucchiai d’olio e per circa quindici minuti i carciofi, insieme allo scalogno tagliato a fettine e al prezzemolo tritato; se necessario aggiungete un po’ d’acqua.
Una volta cotti passateli al passaverdura, aggiungete la ricotta, il parmigiano, mescolate, assaggiate e aggiustate di sale.
Dovreste ottenere 300 g abbondanti di ripieno. Mettetelo in frigorifero per alcune ore, se vi è più comodo potete prepararlo anche il giorno prima.

Impastate  (a mano, con il frullatore o la planetaria), la farina con le uova, il sale, l’olio e l’acqua finché la pasta sarà liscia ed elastica; se necessario aggiungete poca farina o al contrario pochissima acqua. Fatela riposare coperta da un canovaccio per circa mezz’ora.

Potete stenderla a mano o con la sfogliatrice e dare alla pasta la forma che preferite. Io uso il secondo metodo e spesso utilizzo la ravioliera che semplifica enormemente il lavoro…

ravioli di carciofi

Prendete un piccolo pezzo di pasta (150 g circa) e appiattitelo un po’ con le mani, infarinatelo e passatelo nella sfogliatrice  attraverso lo spessore più largo.
Diminuite lo spessore, infarinate nuovamente, ma leggermente, la pasta e ripassatela tra i rulli: questa operazione va ripetuta 5-6 volte finché si raggiunge lo spessore più sottile.

Infarinate la ravioliera, appoggiateci la sfoglia, farcite con il ripieno, coprite con un’altra sfoglia, appiattite con il mattarello e… sono pronti. (Foto)

Fate cuocere i ravioli a leggero bollore in acqua salata; conditeli con burro fuso insaporito con il timo e spolverizzateli con il parmigiano.

Ciao!

PS: I ravioli si possono anche congelare e non perdono nulla in bontà.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio, tipo quello di cartone dei pasticcini, con carta da forno, sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o pellicola da cucina  e metteteli nel congelatore.
Dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer.
Quando deciderete di consumarli cuoceteli in acqua bollente senza prima scongelarli.

Con i ritagli di pasta potete preparare la pasta grattata.
Tante altre ricette con i carciofi.

Facebook

Precedente MINESTRA NEL SACCHETTO Successivo CREMA DI PISTACCHI

Lascia un commento