Crea sito

Arancini al ragu’-variante vegetariana

Arancini al ragu’-variante vegetariana.

Buon pomeriggio!!! Da buona Siciliana anche nel mio blog gli Arancini!!!

Quest’oggi vi darò una variante dei classici arancini: gli Arancini al ragu’-variante vegetariana.

Sappiamo tutti che gli arancini sono l’eccellenza dello street food siciliano. Questa piccola piramide di riso dal gusto esotico per via dello zafferano e dal ripieno del tutto da scoprire è un piccolo gioiello ormai conosciuto ed imitato in tutto il mondo.

Ogni buon siciliano ha una propria ricetta per come preparare  gli arancini: chi mette la carne tritata (come si usa a casa mia), chi la carne a pezzi ( ad esempio sono famose gli arancini al ragu’ di Catania) e chi le arricchisce con svariati ingredienti come il pistacchio, il pesce, la melanzana ecc…Insomma se ne trovano di tutti i gusti.

So che farò arrabbiare molti sostenitori della tradizione siciliana ma quest’oggi vi presento i miei Arancini al ragu’-variante vegetariana.

L’altra sera abbiamo organizzato una cena estiva: gli Arancini’s day!!! Abbiamo passato il pomeriggio tra chiacchiere e riso. Li abbiamo preparati sia al ragu’ tradizionale e con la variante senza carne…veramente buoni.

Inoltre chiedo venia perché invece di fare gli arancini come li faceva mia nonna a mano, ho usato il mitico Arancinotto ottimo stampo per fare perfetti arancini a forma piramidale, ma non preoccuparti ti darò i consigli per realizzarli a mano.

Allora pronti per preparare con me gli Arancini al ragu’-variante vegetariana?

arancini-al-ragu-variante-vegetariana
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 30 arancini circa
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per il riso

  • 1,5 kg Riso Carnaroli (oppure quello adatto per gli arancini)
  • 1 bustina Zafferano
  • 100-150 g Burro
  • 1 l Brodo vegetale
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 1 Scalogno (o cipolla)
  • q.b. formaggio grattugiato

Per il ripieno

  • 200 g Pisellini
  • 2 Patate (medie)
  • 4 Carote
  • 1 ciuffo Sedano
  • 1 Provola (o mozzarella se preferisci)
  • 4 Uova (sode)
  • 1 Concentrato di pomodoro
  • q.b. Passata di pomodoro (se è necessario)
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • q.b. Olio extravergine d'oliva

Per la panatura e frittura

  • 200 g Farina
  • 400 g Pangrattato
  • 200 ml acqua frizzante ghiacciata
  • 2 l Olio di semi di arachide

Per il ragu' tradizionale

  • 300 g carne tritata (in aggiunta agli altri ingredienti sopra)

Preparazione

Per il riso

  1. Gli arancini al ragu’-variante vegetariana sono delle piccole prelibatezze che possono essere farcite in modo diverso: oggi la variante con le verdure ma la preparazione del riso e della panatura-frittura può essere usata per ogni tipologia di arancino. La tradizione vuole che la forma sia piramidale ma nulla vieta di farli a palla. La bontà è il risultato che c’interessa di più!

  2. Dopo aver preparato il brodo vegetale con sedano, patate, cipolla, pomodoro e carote, inizia a preparare il riso. Per una buona riuscita degli arancini il riso deve essere totalmente freddo, per questo motivo lo preparo o la sera prima o al massimo la mattina.

  3. In un tegame metti dell’olio Evo e lo scalogno tritato e fallo rosolare. Non appena l’olio è pronto aggiungi il riso e fallo tostare per qualche minuto.

  4. Man mano aggiungi il brodo precedentemente filtrato e mescola continuamente il riso seguendo i minuti della confezione.

  5. In una ciotola metti un po’ del brodo e lo zafferano mescolando bene.

  6. A metà cottura del riso aggiungi il contenuto della ciotola e se necessita ancora brodo continuando sempre a mescolare.

  7. Non appena il riso è quasi pronto aggiungi una manciata di formaggio grattugiato e il burro e manteca bene. Ti consiglio di  non mettere tutto il burro ma aggiungerlo poco alla volta. Alle volte ne basta anche meno di 100g.

  8. Riponi il riso in una spianatoia e stendilo bene per farlo raffreddare.

Per il ripieno

  1. Nel frattempo che il riso raffreddi, prepara il ragu’ vegetariano:

    Pela le patate lavale bene e tagliale a pezzetti uniformi.

    Stessa cosa con le carote.

    Riduci a tocchetti pure il sedano lavato precedentemente.

  2. Prendi un tegame e soffriggi un po’ di cipolla con l’olio Evo; non appena e ben rosolato aggiungi le verdure e i piselli.

  3. Falle rosolare per benino e poi aggiungi il concentrato di pomodoro e aggiusta di sale e pepe nero.

    Il segreto per un ottimo ripieno è quello di fare il ragu’ sia se c è la carne che le verdure molto denso.

    Aggiungi anche un po’ di passata di pomodoro se è il caso.

  4. Taglia a pezzetti la provola e prepara le uova sode per poi tagliarle a pezzetti piccoli.

  5. Adesso siamo pronti per creare gli arancini: se hai la possibilità di acquistare l’arancinotto, vedrai quanto è facile prepararli, quindi segui le istruzioni riportate nella confezione, ma se non hai l’attrezzo adatto non preoccuparti ti dirò io come fare:

     

  6. Prendi un pugnetto di riso e con l’aiuto delle mani crea un “nido” in modo tale che nell’involucro creato potrà essere messo il ripieno, quindi procedi con aggiungere la farcia: riempi il  riso con uno o due cucchiaini di ragu’, qualche pezzetto di  formaggio e di uovo.

    Metti sopra un altro pugnetto di riso; adesso puoi procedere, compattando per bene, a realizzare o una palla oppure la forma piramidale.

Per la panatura e frittura

  1. arancini al ragu-variante vegetariana

    Preparati tutti gli arancini, possiamo procedere per la panatura e frittura:

    in  una ciotola aggiungi la farina ( c’è chi usa la farina 00, io ho usato quella di grano duro) e l’acqua frizzante fredda.

  2. Mescola bene creando una pastella densa e omogenea.

    In un vassoio metti il pan grattato.

  3. Delicatamente passa ogni arancino prima dalla pastella e poi dal pan grattato assicurandoti che la panatura sia omogenea in tutti i punti.

  4. Riponi gli arancini al ragu’-variante vegetariana in un vassoio.

    Riscalda l’olio di semi (deve risultare ben caldo mi raccomando) e inizia a friggere gli arancini!!!

     

  5. arancini-al-ragu-variante-vegetariana

    Gli arancini al ragu’-variante vegetariana sono pronti…Troppo  buoni Keno’?

Consigli

A casa mia è tradizione mangiare gli arancini appena fritti: come un vero street food però a casa, ma ti posso garantire che il giorno dopo sono altrettanto buoni!!!

Se vuoi puoi non friggerli tutti e rimetterli in freezer assicurandoti che quando li vorrai cucinare dovrai scongelarli per bene e ripassarli nel pan grattato.

Cotti gli arancini possono essere conservati in un contenitore ermetico in frigo per alcuni giorni, ma tanto sono sicura che finiranno prima!

Allora anche a te buon Arancini’s day!!!! Ciaoooooooooo

 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.