Crea sito

Castel di Tusa – quando l’arte si sposa con la natura

Cari lettori, oggi vi parlerò di uno dei miei posti preferiti ovvero Castel di Tusa . Questa piccola frazione si trova in provincia di Messina e a circa 90 km da Palermo.

Castel di Tusa si affaccia sul mare e sul costone roccioso che la domina alle spalle. Pochi abitanti ma è luogo perfetto per trascorrere un week-end romantico e rilassante. Io me ne sono innamorata la prima volta e quando mi trovo da quelle parti ci passo volentieri per ammirare il suo paesaggio che la differenzia. Conobbi questo luogo tramite un’amica che mi parlò di un famoso albergo che parlava di arte sito sul lungomare. Così incuriosita cercai informazioni su internet e mi promisi di andarci. Non me ne sono mai pentita. Sul litorale tirrenico si trova l’Atelier sul Mare, un museo albergo in cui arte, cultura e paesaggio si fondono per far viver all’ospite un esperienza indimenticabile. L’albergo è stato fondato da Antonio Presti un mecenate, così lo chiamano, il quale ha rivoluzionato il classico concetto della camera d’albergo. Le stanze sono delle vere e proprie opere d’arti realizzate da artisti internazionali allo scopo di ricreare un esperienza unica e spirituale. L’ospite, senza volerlo, diventa parte integrante della stanza museo ed é spinto alla riflessione ed interiorizzazione dell’opera stessa diventando un tutt’uno con l’arte e la natura. Antonio Presti, con una visione “alta ed altra”, ha così stravolto la funzione di camera d’albergo per consegnarla alla sua utopia: “È solo entrando e abitando la camera che l’opera sarà pienamente realizzata; la presenza, l’uso della stanza, saranno parte integrante e fondamentale di essa”. Cit. Antonio Presti

L’albergo Bianco e maestoso si nota subito non appena si arriva sulla litorale di Castel di Tusa. Arrivati all’ingresso avverti subito una sensazione diversa, un luogo romantico e rilassante per chi desidera rigenerarsi in un ambiente magico ed esclusivo. Qui non troverete i classici confort di un albergo ( tv in camera, frigobar o altro), ma troverete solo un altra dimensione che va al di là della contemplazione.

Per un occasione particolare ho avuto la possibilità di alloggiare nella Suite del profeta ovvero nella Suite che Antonio Presti ha dedicato a Pier Paolo Pasolini. Un esperienza indimenticabile. La stanza ti proietta verso la visione che Pier Paolo Pasolini aveva della vita. Uno spazio-denuncia per la riflessione e la maturazione della coscienza. Una notte all’insegna di forti emozioni e di abbandono.

La storia di questo affascinante museo-albergo, dove ogni opera d’arte diventa la propria dimora temporanea, si collega allo straordinario percorso del Museo a cielo aperto: la Fiumara d’arte riconosciuto come parco d’arte nel 2006. Così dopo un incantevole risveglio e una buona colazione s’inizia questo percorso alla ricerca di queste opere che sorgono sul letto di un antico fiume che un tempo scorreva tra i monti Nebrodi.

La Piramide-38°parallelo, la materia poteva non esserci e la finestra sul mare sono alcune delle opere che compongono questo spettacolare percorso immerso tra natura e arte. Un viaggio a 360° che inizia all’interno dell’albergo per poi spostarsi verso i suoni della natura alla scoperta di sculture monumentali.

Per concludere la giornata vi consiglio un ristorantino vicino l’albergo. Grotta Marina. A conduzione famigliare il ristorante offre specialità di mare e pesce freschissimo, cucinato molto bene. Il proprietario molto simpatico  ti mette subito a tuo agio. Un giusto compromesso per finire la giornata.

Estate, autunno e primavera sono i periodi adatti per trascorrere e vivere Castel di Tusa nel suo massimo splendore. Vi consiglio di provare.