Crea sito

Pizzette fritte pugliesi con capocollo di Martina

Pizzette fritte pugliesi con capocollo di Martina

Oggi vi presento una ricetta che piace a tutti le PIZZETTE FRITTE PUGLIESI CON CAPOCOLLO DI MARTINA FRANCA. Realizzare un impasto perfetto è sempre stato il mio obiettivo principale . Questo devo dire che mi ha dato tantissima soddisfazione . Io ho usato il lievito di birra ma ciò non toglie che con il lievito madre il risultato non cambia. Provate a realizzare queste pizzette e ditemi se non devo ritenermi soddisfatta. Se poi si gustano con dei prodotti doc la cosa diventa ancora più interessante. Qui di seguito la ricetta.

Pizzette fritte pugliesi con capocollo di Martina
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 0
  • 200 gFarina di semola rimacinata
  • 400 mlAcqua tiepida
  • 10 gLievito di birra (o 120 g. di lievito madre)
  • 10 gSale
  • 1 cucchiainoZucchero
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 150 gCapocollo di Martina Franca
  • 200 gMozzarella

Strumenti

  • Canovaccio
  • Carta assorbente
  • Spianatoia
  • Padella per friggere
  • Schiumarola

Preparazione

  1. Procedere alla realizzazione delle nostre pizzette pugliesi fritte con capocollo di Martina Franca

  2. Se avete a disposizione il lievito madre rinfrescatelo e prelevatene 120g- Scioglietelo in 300 ml di acqua tiepida

  3. Se invece non avete il lievito madre a disposizione o come me non avete i tempo di rinfrescarlo, sciogliere sempre in ml di acqua tiepida il lievito di birra

  4. Nei restanti 100 l di acqua sciogliere invece il sale fino

  5. In una coppa versare le farine

  6. Aggiungere al centro il lievito sciolto in acqua e un cucchiaino di zucchero

  7. Iniziare a lavorare fino a quando la farina si unisce all’acqua

  8. Continuare aggiungendo l’olio evo

  9. Lavorare aggiungendo poco per volta l’acqua con il sale ed idratare bene l’impasto

  10. Trasferire sul piano di lavoro e lavorare una fino decina di minuti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo

  11. Che metteremo a riposare per 3 ore, se usate come me il lievito di birra e per 6 ore se usate il lievito madre. Coprire con pellicola o con un canovaccio

  12. Dopo 3 ore prelevare dei pezzetti di impasto e realizzare delle palline che schiacceremo delicatamente

  13. Friggere in abbondante olio di semi di arachide

  14. Gustare ogni pizzetta con una fetta di capocollo e mozzarella

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.