Crea sito
I pasticci di casa mia

Baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura

Dopo un po’ di assenza rieccomi qui con una nuova ricetta: baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura. Scusate se la foto evidenzia uno spirito natalizio, effettivamente è stata scattata tra Natale e capodanno. Ricette nuove ne ho fatte tantissime, di alcune ho fatto le foto di altre no ed ho anche una novità. Vi proporrò prossimamente delle ricette, che non ho realizzato io, ma mi sono limitata a cedere la mia cucina, ad osservare a distanza (non volevo intralciare) e a fare le foto, sono state realizzate dallo chef Antonello Dell’Edera, e altre di cui mi sono fatta dare da lui la ricetta. Sono tutte ricette semplici, realizzabili anche dalle meno esperte, ma che appagheranno vista e palato.
Spreco poche parole per dirvi che Babbo Natale mi ha portato la macchina per il sottovuoto e ovviamente, mi sono precipitata ad utilizzarla, e questo è il mio primo esperimento, sotto comunque vi dirò come procedere anche in assenza di questo utilissimo attrezzo. Vi garantisco che otterrete un baccalà cotto al punto giusto, saporitissimo, morbido e succoso e che ha mantenuto inalterate tutte le sue proprietà nutrizionali.

Baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura

  • 1 filettobaccalà dissalato
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • 1 ramettorosmarino
  • 1 ramettotimo fresco
  • 2 ramettiorigano fresco
  • 2 filierba cipollina
  • qualche foglia di salvia
  • 1limone (solo la buccia)
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 3 Buste per sottovuoto
  • 1 Macchina per sottovuoto in alternativa un contenitore alto con dell’acqua
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere

Preparazione del baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura

  1. Baccalà alle erbe cotto a bassa temperatura

    Tagliate a tranci il baccalà, privatelo di eventuali spine ed inseritelo nelle buste del sottovuoto, salate pepate, distribuite in egual modo le erbe aromatiche e qualche scorzetta di limone.

    Procedete quindi ad estrarre l’aria e a sigillare le buste. Se utilizzate la macchina del sottovuoto seguite le relative istruzioni. Nel caso in cui non doveste avere la macchina del sottovuoto procedete in questo modo: utilizzate delle buste adatte alla cottura in forno, si trovano nei supermercati più forniti, inserite tutto gli ingredienti come indicato sopra poi immergete il sacchetto in un contenitore pieno d’acqua, con l’imboccatura ovviamente all’esterno. La pressione dell’acqua darà fuoriuscire l’aria, smuovetelo un po’ in modo che tutta l’aria esca, fate un nodo e il gioco è fatto.

    Accendete il forno a 65° e quando arriverà a temperatura inserite le buste e fate cuocere per 45′.

    Terminata la cottura, estraete il baccalà dalle buste e servitelo subito in tavola con il sughetto che si è formato all’interno. Potete accompagnare il baccalà con un’insalata di arance e finocchi

  2. Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su Facebook sulla mia pagina I pasticci di casa mia rimarrete sempre aggiornati su tutti i miei articoli. Mi raccomando per visualizzare i miei articoli cliccate mi piace sulla pagina, grazie. Per qualche chiarimento o commento, c’è il pulsante whatsapp, dove potete contattarmi in tempo reale.

    Potete iscrivervi anche sul mio canale Telegram dove ogni giorno posto nuove e vecchie ricette e da oggi anche sul mio canale Youtube, mi raccomando iscrivetevi, facciamolo crescere.

    Ciao e alla prossima ricetta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Sommario
recipe image
Nome ricetta
Baccalà alle erbe coto a bassa temperatura
Nome autore
Pubblicato il
Tempo si preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »