Crea sito
I pasticci di casa mia

Risotto ai topinambur

Risotto ai topinambur
Risotto ai topinambur
Risotto ai topinambur

Avevo spesso sentito parlare del topinambur, ma non lo avevo mai assaggiato, qua era difficilmente reperibile. Ultimamente invece ho iniziato a trovarlo in tutti i supermercati e siccome la mia curiosità e la voglia di provare nuove ricette è sempre tanta, ho deciso di acquistarlo e ho iniziato a sperimentare. Tra i vari esperimenti ho realizzato, olitre alla vellutata di topinambur, di cui vi ho già dato la ricetta, anche questo risotto ai topinambur e mi è piaciuto molto.

Per chi non lo conoscesse il topinambur è un tubero simile alla patata, ricco di proprietà benefiche, ma povero di calorie, solo 30 per 100 gr. di prodotto, dal gusto molto simile al carciofo ma più delicato.
Il topinambur può essere consumato sia cotto, che crudo ad insalata
Se volete conoscere qualche notizia in più su questo vegetale, visitate l’altro mio blog “Lo sapevate che” seguendo questo link.
Passiamo in cucina e vediamo com realizzare il risotto ai topinambur.

Ingredienti

gr. 200 topinambur
gr. 350 riso
olio evo q.b.
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di mascarpone (per la versione non vegana)
1 spicchio d’aglio
brodo vegetale q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
prezzemolo

Preparazione

  • Sbucciare e tagliare a fette sottili i topinambur (richiedono una cottura molto più lunga rispetto alle patate, per cui il taglio a fettine sottili permetterà una cottura più rapida, rimarranno comunque croccanti)
  • In una padella mettere l’olio e lo spicchio d’aglio quando l’olio sarà caldo  aggiungere i topinambur e farr rosolare a fiamma bassa per circa 10 minuti
  • aggiungere il riso e far tostare per qualche minuto
  • sfumare con il vino bianco
  • togliete l’aglio
  • quanto il vino sarà completamente evaporato continuare la cottura, aggiungendo poco per volta il brodo bollente
  • regolate di sale
  • a fine cottura spolverizzate con il prezzemolo tritato grossolanamente e il pepe.
  • qua finisce la ricetta per i vegani, per gli altri dopo aver spento il fuoco mantecare con un cucchiaio di mascarpone o altro formaggio a piacere
  • lasciar riposare qualche minuto prima di servire in tavola

In questa ricetta ho evitato il burro in quanto ho ritenuto che fosse più adatto l’olio come accostameno con il topinambur, ma soprattutto volevo realizzare sia la versione vegana che una versione tradizionale, a voi, secondo il vostro credo, realizzare la vostra versione.

Pubblicato da ipasticcidicasamia

Mi chiamo Silvana, non più giovanissima, sposata, con due figli ormai grandi, Fabio e Valentina. Fabio vive e lavora lontano da casa, Valentina, studentessa universitaria, vive ancora in famiglia. Ho un lavoro a tempo pieno da ben 36 anni, in una pubblica amministrazione e una grande passione: la cucina. In questa mia passione ho coinvolto Valentina che si diletta con me in cucina. Siamo due pasticcione impunite. Ci divertiamo molto a cucinare insieme, ma sopratutto a bisticciare. Vi chiederete perchè pasticcione, semplice, non abbiamo entrambe alcuna cognizione sulla coreografia del piatto, riusciamo a fare buone ricette, ma la presentazione lascia sempre molto a desiderare. Il nostro motto: Non sempre belli, ma sempre buoni. Mi auguro che anche voi, sperimentando le nostre ricette, concordiate con noi sulla bontà e non sull'aspetto. Dimenticavo una cosa importante, ma mi raccomando non ditelo a Valentina, spesso io mi prendo il merito delle sue ricette :) La nostra pecca? La coreografia dei piatti è per noi qualcosa di veramente sconosciuto. Pazienza, la speranza è l'ultima a morire. Un giorno, forse.... miglioreremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »