Trenette con Pesto alla genovese

Trenette con Pesto alla genovese, tipico primo che racconta sapori e tradizioni della Liguria. Piatto semplice da preparare, saporito e perfetto da gustare in ogni occasione…Trenette con Pesto alla genovese

TRENETTE CON PESTO ALLA GENOVESE

Ingredienti per il Pesto alla genovese (come da mia Ricetta base)

  • 80 gr di foglie di Basilico
  • 50 gr di Parmigiano Reggiano (o Grana Padano, grattugiato o a tocchetti)
  • 40 gr di Pecorino (preferibilmente Sardo, grattugiato o a tocchetti)
  • 30 gr di Pinoli
  • 75-100 gr di Olio Extra Vergine di Oliva
  • 1 spicchio d’Aglio
  • qualche granello di Sale grosso

Ingredienti per la Pasta (per 6 persone)

  • 480 circa di pasta tipo Trenette (o altro formato lungo come Spaghetti, Bavette, Linguine, ecc.)
  • Acqua q.b.
  • Sale q.b.
  • Parmigiano Reggiano grattugiato q.b. (a piacere)
  • Qualche foglia di Basilico fresco (a piacere)

Procedimento Tradizionale

Pulire il Basilico e mettere da parte solo le foglie (senza gambo). Lavare delicatamente le foglie e adagiarle su un canovaccio facendole sgocciolare molto bene per qualche ora. Inserire in un mortaio di marmo l’Aglio e i granelli di Sale grosso e pestarli con movimento rotatorio aiutandosi con un pestello di legno e tanta pazienza, fino a creare una crema. A questo punto aggiungere i Pinoli e continuare a lavorare con il pestello. Appena formata una crema omogenea cominciare ad aggiungere un po’ per volta le foglie di Basilico, seguendo sempre un movimento rotatorio e lavorando delicatamente per molto tempo. Aggiungere il Parmigiano e il Pecorino e pestare lentamente, amalgamando tutti i sapori. Infine aggiungere a filo l’Olio incorporandolo molto bene al composto. Conservare il Pesto alla genovese in frigo, fino al momento di condire la pasta. In una capiente pentola mettere l’Acqua e portare a bollore. Salare, aggiungere le Trenette e cuocere per il tempo indicato sulla confezione di pasta, circa 8 minuti (io ho usato le Trenette della marca Voiello, n° 112, trafilate al bronzo). Durante la cottura mettere in una zuppiera circa 6 cucchiai di Pesto (la dose ottimale per condire la pasta è di un cucchiaio a persona). Stemperare il Pesto con 2 cucchiai di acqua di cottura e 1-2 cucchiai di Olio extra vergine di Oliva (a gusto personale aumentare le dosi di Pesto e Olio per il condimento). Scolare la pasta al dente e spostarla dentro la zuppiera, mescolare bene, amalgamare e servire le Trenette con Pesto alla genovese ben calde. A piacere spolverare con Parmigiano reggiano grattugiato e guarnire con qualche foglia di Basilico fresco.

Procedimento Bimby

Pulire il Basilico e mettere da parte solo le foglie (senza gambo). Lavare delicatamente le foglie e adagiarle su un canovaccio facendole sgocciolare molto bene per qualche ora. Inserire nel Boccale Bimby i tocchetti del Parmigiano Reggiano e del Pecorino, i Pinoli, l’Aglio, il sale grosso e frullare per 15-20 Sec. a Vel. Turbo. Con l’aiuto della Spatola portare in fondo al Boccale tutto il trito. Aggiungere le foglie di Basilico e frullare ancora per 15-20 Sec. a Vel. 7. Sempre con la Spatola portare in fondo e aggiungere l’Olio frullando per altri 15-20 Sec. a Vel. 7. Conservare il Pesto alla genovese in frigo, fino al momento di condire la pasta. In una capiente pentola mettere l’Acqua e portare a bollore. Salare, aggiungere le Trenette e cuocere per il tempo indicato sulla confezione di pasta, circa 8 minuti (io ho usato le Trenette della marca Voiello, n° 112, trafilate al bronzo). Durante la cottura mettere in una zuppiera circa 6 cucchiai di Pesto (la dose ottimale per condire la pasta è di un cucchiaio a persona). Stemperare il Pesto con 1-2 cucchiai di acqua di cottura e altrettanti di Olio extra vergine di Oliva (a gusto personale aumentare le dosi di Pesto e Olio per il condimento). Scolare la pasta al dente e spostarla dentro la zuppiera, mescolare bene, amalgamare e servire le Trenette con Pesto alla genovese ben calde. A piacere spolverare con Parmigiano reggiano grattugiato e guarnire con qualche foglia di Basilico fresco.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!

Precedente Annona di Reggio Calabria Successivo Focaccia con la 'Nduja

Lascia un commento