Pignolata calabrese al miele (Ricetta tradizionale e Bimby)

La PIGNOLATA CALABRESE AL MIELE è un dolce formato da palline glassate al miele, a forma di piccole pigne, da cui deriva il nome. La Pignolata al miele si prepara in Calabria in occasione del Carnevale, ma è talmente golosa che già dal periodo natalizio si trova nelle pasticcerie e case calabresi…

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gFarina 00
  • 45 gBurro (o Strutto)
  • 1 pizzicoSale
  • 30 gZucchero semolato
  • 1Scorza di limone (grattugiata)
  • 30 mlLiquore secco (tipo Whisky, Grappa, ecc.)
  • 3Uova medie + 2 Tuorli (peso totale di circa 190 grammi)
  • q.b.Olio di semi di girasole
  • 250 gMiele
  • q.b.Codette colorate

Strumenti

  • 2 Ciotole
  • Bimby TM31 – TM5 – TM6
  • Padella
  • Vassoio

Preparazione

Procedimento tradizionale

  1. Inserire in una ciotola la farina setacciata, aggiungere il burro a temperatura ambiente, un pizzico di sale, lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone, il liquore, le uova e i tuorli.

    Amalgamare tutti ingredienti pian piano e impastare, fino a formare un panetto morbido ed omogeneo. Dovrà risultare compatto, leggermente unto ma non appiccicoso.

    Avvolgere il panetto con pellicola per alimenti e lasciarlo in frigorifero per circa 2 ore.

    Trascorso il tempo di riposo, riprendere il panetto e posizionarlo sopra un tavolo da lavoro infarinato, dividerlo in parti e fare dei rotolini di pasta stretti e lunghi. Tagliare in piccoli pezzetti e modellare come una polpetta, formando palline di circa 1 cm di diametro.

    Versare l’olio di semi in una padella e riscaldare su fuoco medio-basso. Per sapere se l’olio è alla temperatura giusta immergere uno stuzzicadenti, se si formano bollicine tutt’intorno allora è caldo al punto giusto. Friggere le Palline della Pignolata un po’ per volta, per circa 4-5 minuti, rigirandole con una schiumarola più volte nell’olio caldo fino a completa doratura. Riporle a sgocciolare su carta assorbente.

    Quando ancora calda, spostare la Pignolata in una ciotola e glassare con il miele, mescolando delicatamente.

    Sistemare la Pignolata calabrese al miele sopra un vassoio, versare ancora un po’ di miele e decorare con le codette di zucchero colorate e servire.

Procedimento Bimby

  1. Inserire nel Bimby lo zucchero, la scorza di limone e frullare per 10 Sec. a Vel. Turbo. Con la spatola riportare tutto la scorza grattugiata sul fondo del boccale e aggiungere il burro a temperatura ambiente, un pizzico di sale, il liquore, le uova, i tuorli e amalgamare per 15 Sec. a Vel. 4. Unire la farina e impastare per 15 Sec. a Vel. 4. L’impasto dovrà risultare morbido, omogeneo, compatto, leggermente unto ma non appiccicoso.

    Avvolgere il panetto con pellicola per alimenti e lasciarlo in frigorifero per circa 2 ore.

    Trascorso il tempo di riposo, riprendere il panetto e posizionarlo sopra un tavolo da lavoro infarinato, dividerlo in parti e fare dei rotolini di pasta stretti e lunghi. Tagliare in piccoli pezzetti e modellare come una polpetta, formando palline di circa 1 cm di diametro.

    Versare l’olio di semi in una padella e riscaldare su fuoco medio-basso. Per sapere se l’olio è alla temperatura giusta immergere uno stuzzicadenti, se si formano bollicine tutt’intorno allora è caldo al punto giusto. Friggere le Palline della Pignolata un po’ per volta, per circa 4-5 minuti, rigirandole con una schiumarola più volte nell’olio caldo fino a completa doratura. Riporle a sgocciolare su carta assorbente.

    Quando ancora calda, spostare la Pignolata in una ciotola e glassare con il miele, mescolando delicatamente.

    Sistemare la Pignolata calabrese al miele sopra un vassoio, versare ancora un po’ di miele e decorare con le codette di zucchero colorate e servire.

Un po’ di storia e curiosità…

La PIGNOLATA CALABRESE AL MIELE è un dolce formato da palline glassate al miele, a forma di piccole pigne, da cui deriva il nome. La Pignolata al miele si prepara in Calabria in occasione del Carnevale, ma è talmente golosa che già dal periodo natalizio si trova nelle pasticcerie e case calabresi.

In Sicilia e particolarmente a Messina si prepara la Pignolata glassata con una copertura di zucchero o cioccolato. In altre regioni d’Italia viene preparato un dolce simile alla Pignolata calabrese ma con nomi diversi, per esempio gli Struffoli in Campania o la Cicerchiata in diverse regioni del centro Italia come le Marche, Abruzzo, Molise, Umbria e Lazio.

Da un recente studio la Pignolata calabrese al miele sembra risalire a rituali molto antichi di età pagana, precedenti ai saturnali, quando gli uomini usavano festeggiare l’inizio della primavera travestendosi da animali (orso, lupo, cervo, ecc.), banchettando e bevendo. Probabilmente da queste feste in maschera ci sono le origini del carnevale, trasferitosi poi in età cristiana. In quei festeggiamenti veniva preparato e consumato un dolce ricoperto di miele ed a forma di pigna, che simboleggiava il risveglio della foresta.

A piacere è possibile sostituire il Miele, parzialmente o totalmente, con lo Sciroppo di Agrumi, per consultare la mia ricetta basta cliccare sul nome. Se vuoi leggere altre mie Ricette di Carnevale clicca sul nome:

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pigne di Cioccolato (Ricetta tradizionale e Bimby) Successivo Biscotti ripieni di Crema Gianduia (Ricetta tradizionale e Bimby)

Lascia un commento