Crispelle reggine – “Crispeddi”

Le Crispelle reggine, “Crispeddi”, sono frittelle farcite, dolci e salate, ricetta natalizia tipica di Reggio Calabria. Si preparano a partire dal giorno dell’Immacolata, per tutto il tempo festivo e durante il pranzo della vigilia di Natale o di Capodanno ogni famiglia reggina si riunisce a tavola per mangiare “i Crispeddi chi lici” e “i Crispeddi ca passula”, anno dopo anno, rituale scandito, immancabile che si perpetua nel tempo… Crispelle reggine

Crispelle reggine, “Crispeddi” – di Rosalba Vazzana

Ingredienti per l’impasto:

  • 500 gr di Farina 00
  • 400 gr di Acqua
  • 1 cucchiaino raso di Sale
  • ½ cubetto di Lievito di birra (12-13 gr circa)

Ingredienti per la farcitura dolce:

Ingredienti per la farcitura salata:

Ingredienti per la cottura:

  • Olio di Semi per friggere

Procedimento Tradizionale

Inserire una grande e capiente ciotola o bacinella l’Acqua leggermente tiepida e il Lievito, sciogliendolo bene. Aggiungere il Sale e la Farina, lavorando per molto tempo facendo amalgamare tutto il composto. Continuare come se si volessero dare “schiaffi” all’impasto per molti minuti, questa operazione che dovrà essere molto energica è importante per far entrare aria nell’impasto e rendere le Crispelle reggine dopo la cottura morbide e ben alveolizzate. Alla fine l’impasto dovrà risultare molto morbido e appiccicoso. Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e un plaid, lasciando lievitare in luogo caldo per 2-3 ore. Durante la lievitazione preparare tutti gli ingredienti utili per la farcitura desiderata. Una volta finita la lievitazione l’impasto dovrà risultare gonfio e con molta aria. Con le mani bagnate o con l’aiuto di un cucchiaio, prendere un po’ di impasto, formare una pallina e friggere in abbondante olio caldo. Fare molta attenzione al tempo di cottura delle Crispelle, appena vengono messe a friggere, devono essere girate quasi subito, altrimenti se cuociono troppo da un lato poi non si riesce a rigirarle per completare la cottura. Quando pronte spostarle in uno scolapasta foderato con carta assorbente, ricordandosi quelle dolci di spolverarle subito con Zucchero semolato. Gustarle calde, accompagnate da un buon Vino rosso locale.

Procedimento Bimby

Inserire nel Boccale  del Bimby l’Acqua e il Levito, sciogliendo per 10 Sec. a Vel. 6. Aggiungere il Sale e la Farina, lavorando per circa 30 Sec. a vel. 5-6 e poi 3 Min. a Vel. Spiga. Quest’ultimo passaggio è molto importante per far entrare aria nell’impasto e rendere le Crispelle reggine dopo la cottura morbide e ben alveolizzate. Alla fine l’impasto dovrà risultare molto morbido e appiccicoso. Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e un plaid, lasciando lievitare in luogo caldo per 2-3 ore. Durante la lievitazione preparare tutti gli ingredienti utili per la farcitura desiderata. Una volta finita la lievitazione l’impasto dovrà risultare gonfio e con molta aria. Con le mani bagnate o con l’aiuto di un cucchiaio, prendere un po’ di impasto, formare una pallina e friggere in abbondante olio caldo. Fare molta attenzione al tempo di cottura delle Crispelle, appena vengono messe a friggere, devono essere girate quasi subito, altrimenti se cuociono troppo da un lato poi non si riesce a rigirarle per completare la cottura. Quando sono pronte spostarle in uno scolapasta foderato con carta assorbente, ricordandosi quelle dolci di spolverarle subito con Zucchero semolato. Gustarle calde, accompagnate da un buon Vino rosso locale.

Note

  • A Reggio Calabria, per tradizione le mangiamo in due varianti di gusto.
    1) Versione dolce: spolverandole di Zucchero semolato, con Uva passa, con Vino cotto calabrese, con Miele, con Ricotta di Pecora.
    2) Versione salata: con pezzettini di Acciuga o Alici, Cavolfiore bollito e salato, Pomodori secchi, Pesce Stocco bollito e salato.
    Ovviamente la farcitura può variare a gusto e fantasia personale.
  • Per la farcitura a pezzettini, mettere l’ingrediente distribuito sulla pasta lievitata, poi con l’aiuto di un cucchiaio prendere un pezzo d’impasto facendo in modo che resti all’interno come l’Uva passa, la Ricotta bella soda, il Cavolfiore, l’Acciuga, ecc.
    La farcitura liquida (Vino cotto o Miele) inserirla dopo aprendole un po’ e aiutandosi con un cucchiaino oppure con una siringa per dolci.
  • ATTENZIONE: Se si preparano le Crispelle con diverse farciture, prima fare quelle dolci e poi quelle salate, perché al contrario si altererebbe l’olio di cottura cambiando il sapore delle Crispelle reggine.
    Seguire assolutamente questa procedura per cuocerle:
    1) Crispelle con zucchero –> semplici da riempire con Vino cotto o Miele –> con Uva passa –> con Ricotta.
    2) Crispelle con il Cavolfiore –> con i Pomodori secchi –> con Pesce stocco o Baccalà –> con Acciughe o Alici –> con la ‘Ndujia.

Se ti piacciono le mie ricette… le hai provate… vuoi chiedermi o dare consigli… ti aspetto sulla mia Pagina Facebook Il mondo di Rosalba”… a presto!Crispelle reggine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.