Linguine allo scoglio

Le linguine allo scoglio è un piatto della tradizione italiana apprezzata da nord a sud in tutte le nostre regioni. 
Piatto ricchissimo e prelibatissimo, amato da tutti gli appassionati di pesce, rimane comunque un piatto leggero e adatto anche per le giornate di festa.
Un piatto che ci rende felici dalla vista al gusto.
Quando lo preparo i miei nipotini Alessandro ed Emma ne mangiano un bel piattone.
Noi lo consideriamo un piatto unico ma se non bastasse vi consiglio un secondo a base di pesce.

Ne esistono innumerevoli versioni, ma secondo la ricetta originale ingredienti immancabili di questa prelibatezza sono vongole, cozze e i gamberetti.

Ma nessuno ci nega di aggiungere a seconda dei propri gusti personali altri di tipi di mollusco e crostacei come lupini, cannolicchi, polipetti, seppioline, moscardini.
Unica avvertenza è la certezza della freschezza del prodotto che si acquista.

Bisogna avere solo un po’ di pazienza e tempo a disposizione per pulire cozze e vongole, ma i passaggi per realizzare questo grande piatto della cucina italiana vedrai che sono abbastanza semplici.




  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le linguine allo scoglio

  • 400 glinguine
  • 500 gvongole
  • 1 kgcozze
  • 300 gseppie (pulite)
  • 200 ggamberetti (puliti)
  • 2pomodori (maturi)
  • q.b.prezzemolo tritato
  • 2 spicchiaglio
  • Mezzo bicchierevino bianco secco
  • q.b.peperoncini piccanti (facoltativo)
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • sale

Strumenti

Preparazione delle linguine allo scoglio

  1. Cominciate a pulire le vongole. Mettetele in un recipiente con acqua fredda, cambiandola di tanto in tanto e lasciandole in ammollo per eliminare la sabbia che è al loro interno.

  2. Passate poi alle cozze. Grattate con un coltello le impurità presenti sul guscio ed eliminatene la barbetta.

  3. Pulite le seppioline eliminate la testa, le interiora e la pelle e, dopo averli incisi, tagliateli a listarelle.

    Fate la stessa cosa con i gamberetti, estraendone infine la polpa.

    Non resta che afferrare il filo nero (io lo pizzico tra pollice e stuzzicadenti) e tirarlo delicatamente fino a sfilarlo completamente.

  4. Prendete una padella e aggiungete poco olio, poi unite le vongole e le cozze. Riscaldate la padella e fate aprire tutti i frutti di mare. Prendete tutti i frutti di mare che si sono aperti scartando quelli che non lo sono.

    Sgusciate le cozze e le vongole, lasciandole altre che userete come guarnizione.

  5. Prendete un’altra padella e aggiungete un filo di olio extravergine di oliva, lo spicchio d’aglio intero schiacciato ed il peperoncino sminuzzato.

    Fate soffriggere l’aglio ed il peperoncino per 3/4 min per farlo leggermente dorare.

    Unire la seppiolina tagliata  falla rosolare un po’, sfumare con il vino bianco e aggiungi i pomodori tagliati a tocchetti.

    (Oppure schiacciati se utilizzi i pelati).

  6. Fai cuocere il tutto per alcuni minuti, unire i gamberetti, le vongole e le cozze.

  7. Intanto passate alla cottura delle linguine (in alternativa potrete scegliere gli spaghetti).

    (Cuocere la pasta in abbondante acqua salata).

    Scolateli al dente e fateli saltare in padella aggiungendo un mestolino di acqua di cottura, in modo da creare un composto molto denso e cremoso.

    Quando avrete raggiunto questa consistenza, impiattate e servite, decorando con i frutti di mare non sgusciati.

    Rifinire cospargendo il prezzemolo tritato.

  8. E buon appetito.

Consigli

Scartate tutte le cozze e le vongole che non si schiudono o quelle con gusci scheggiati o screpolati.

Se volete anticiparvi, potete preparare il sugo il giorno prima e conservarlo in frigo, chiuso ermeticamente.

Potete accompagnare il piatto con un bel bicchiere di vino bianco secco e profumato.

Se questa ricetta ti è piaciuta clicca su tante stelline grazie infinite

4,0 / 5
Grazie per aver votato!