TORTA di SORRENTO a modo mio

La Torta di Sorrento…ce ne sono tante versioni. Su di una cosa pero’ concordano tutte: Le famose NOCI di Sorrento ed i LIMONI sono protagonisti indispensabili.

La mia versione e’ un pochino piu’ intricata perche’, come sapete,¬† anche l’occhio vuole la sua parte. Uso le noci per fare la base di maringa “Dacquoise”. La Ricotta ed il Limone sono al centro in una crema delicatissima.

tora Sorrento

 

Poi la variante, a seconda del gusto e’ la copertura al cioccolato.

Allora pronti per questa avventura culinaria insolita?

TORTA SORRENTINA A MODO MIO

Dosi per 8 persone ed uno stampo CON CERNIERA da circa 20cm di diametro.

INGREDIENTI PER LA BASE E LO STRATO SUPERIORE (due dischi)

2 teglie da forno di 20 cm di diametro

130 g di noci tostate e tritate finemente

110 g di burro non salato a pomata

100 g di zucchero

40 g di farina (anche senza glutine)

4 albumi

Un pizzico di sale

La punta di un cucchiaio di lievito chimico per dolci

COME SI FA’:

Foderate con carta da forno due teglie di 20 cm di diametro circa. Imburrare la base ed i lati.

Pre riscaldate il forno a 180 gradi (statico)

1~Montate a neve gli albumi con il sale, una volta ben schiumati, unire meta’ dello zucchero. Proseguite fino ad ottenere una neve fermissima.

2~Montate il burro a pomata e la seconda meta’ dello zucchero.

3~Mescolate le polveri (noci/farina/lievito)

4~Unite le polveri mescolando (a mano) finche’ totalmente incorporate con il burro e zucchero.

5~Ora incorporate gentilmente gli albumi, senza smontarli.

6~Dividete il composto a meta’ in ciascuna teglia. Livellarli con una spatola.

7~Infornate e cuocete finche’ dorati in superficie, circa 20 minuti

Torta Sorrento

CREMA DI RICOTTA E LIMONE

100 g di scorza di limone candita

Nota: io uso Pere sciroppate, Mango fresco, Ananas essiccata…quello che mi va’ al momento, pero’ sostituendo la frutta secca per una piu’ adeguata¬†

350 ~400 g di ricotta (dipende dalla quantita’ di siero)

400 g di Panna da Montare

4 fogli di gelatina

150 g di zucchero a velo

1 cucchiaino di essenza di Vaniglia

1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata

Un pizzico di sale

100 g di limone candito (o secondo i gusti)

COME SI FA’:

Mescolate la ricotta con lo zucchero a velo, il limone candito e la scorza di limone, il sale e la vaniglia.

Dopo aver ammorbidito i fogli di gelatina in acqua fredda, pressateli leggermente tra le mani e metteteli in una ciotolina. Quindi sciogliete la gelatina a bagnomaria.

Montate la panna ed una volta ferma, unite la gelatina sciolta, a filo.

Unite il composto di Ricotta alla Panna Montata Stabilizzata.

Torta Sorrentina

ASSEMBLAGGIO DEL DOLCE

1~Rimuovete un disco di Dacquoise dalla teglia da forno, lasciando la carta da forno attaccata.

2~Inserite gentilmente il disco nella tortiera con Cerniera (la carta da forna rimane sul fondo)

3~Distribuite  il composto di ricotta e livellarlo

4~Ora adagiate il secondo disco di Dacquoise con il lato con la carta da forno a vista.

5~Pressate uniformemente sopra la carta da forno, usando il palmo della mano per livellare di nuovo il dolce.

Mettete in Frigorifero per una notte.

Prima del servizio, rimuovete la carta da forno e spolverate di zucchero a velo.

Enjoy!!

torta sorrento

Desserts~ Piccoli Piaceri monoporzione, Gluten Free/ Senza Glutine

Informazioni su growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Precedente SOCK IT TO ME ....il dolce "vintage" Americano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.