Crea sito

Ricetta Porceduzzi o Porciduzzi dolce tipico pugliese

Ricetta Porceduzzi o Porciduzzi dolce tipico pugliese ricetta senza uova, un ricordo molto antico di tanti anni fa, mentre preparavamo le Cartellate con gli avanzi e i ritagli dell’impasto si realizzavano questi piccoli riccioli con il retro della grattugia. Era molto divertente preparare questi piccoli bocconcini fritti e ricoperti di miele, finivano in un battibaleno. Andiamo in cucina e vediamo come si realizzano.

Ricetta Porceduzzi o Porciduzzi
  • DifficoltàMolto facile
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 100 mlOlio di oliva
  • 250 gFarina
  • 100 mlVino bianco
  • 25 mlLiquore all’anice
  • 1/2 cucchiainoSale
  • q.b.Acqua
  • 250 mlMiele
  • q.b.Codette colorate
  • q.b.Olio per friggere

Strumenti

  • Forno
  • Formina
  • Grattugia

Preparazione

  1. Su di un piano mettere la farina, fare un buco centrale e aggiungere l’olio di oliva, il vino tiepido, il sale e mescolare.

    Impastare e versare l’acqua che necessita per realizzare un impasto omogeneo.

    Tagliare un pezzo e realizzare un tubolare di 1 cm di diametro.

    Con il coltello tagliare dei pezzettini di 1 centimetro.

    Proseguire così, fino alla fine dell’impasto.

    Passare tutti i pezzettini sul retro della grattugia per ricavare la decorazione.

    Friggererli tutti in olio bollente poco per volta.

    Passarli su carta assorbente per eliminare l’olio i eccesso.

    Riscaldare il miele in una pentola, aggiungere i Porceduzzi, mescolare e amalgamare.

    Trasferire piccole porzioni nei pirottini e decorare con le codette.

    Ecco pronti: Ricetta Porceduzzi o Porciduzzi dolce tipico pugliese.

    Se ti piace questa ricetta puoi seguimi su Facebook, clicca mi piace sulla mia pagina I MANICARETTI DI NONNA LELLA nozioni di cucina amatoriale, dalla mia cucina alla vostra.

    Puoi tornare alla Home per poter leggere tutte le mie ultime ricette.

    Un’altra ricetta tradiozale: Cartellate fritte al miele

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *