Crea sito

Pitta calabrese

La pitta calabrese è un tipo di pane basso, dalla forma a ciambella tipicamente calabrese. Fuori dai confini regionali non è molto conosciuto ma ti assicuro che è particolarmente adatta ad essere farcita con qualunque cosa, mi permetto di suggerire di assaggiarla calda con la ricotta fresca.
Scorri per scoprire la ricetta!

pane pitta calabrese
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • PorzioniPer 8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pitta calabrese

  • 350 gacqua
  • 300 gfarina 0
  • 100 gfarina 00
  • 100 gfarina integrale
  • 1 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 10 gzucchero
  • 10 gsale

Strumenti

  • Impastatrice
  • Ciotola
  • Carta forno
  • Teglia
  • Leccapentole
  • Pellicola per alimenti
  • Alluminio

Come fare la pitta calabrese

  1. Per preparare la pitta calabrese, per prima cosa occupati dell’impasto.

  2. Nella ciotola dell’impastatrice metti le tre farine, aggiungi il sale ed avvia la macchina alla minima velocità. Usa il gancio a spirale.

  3. Sciogli il lievito e lo zucchero nell’acqua e versala a filo nella ciotola.

  4. Quando tutta l’acqua sarà stata incorporata, aumenta la velocità fino a raggiungere quella intermedia e lavora finchè l’impasto non si incorda.

    Siccome è un impasto molto idratato possono volerci anche 10 minuti.

  5. Trasferisci l’impasto in una ciotola infarinata. Copri con pellicola per alimenti e lascia lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio (circa 8 ore).

  6. Spolverizza la teglia, ricoperta di carta forno, con abbondante farina 00, versa al centro l’impasto e, con le mani infarinate, modellalo per dare la forma di una ciambella. Il buco centrale deve essere di almeno 10 cm di diametro. Nel fare quest’operazione non strapazzare molto l’impasto.

  7. Fai riposare la pitta calabrese per 30 minuti, intanto puoi far preriscaldare il forno.

  8. Spolverizza la superficie della pitta con poca farina e inforna.

  9. Cuoci in forno, funzione statica, a 230°C per 30 minuti. A metà cottura se la superficie si sta brunendo troppo, coprila con un foglio di alluminio.

  10. Buon appetito!

Conservazione

  1. Il pane pitta si conserva per 3 giorni in una sacca porta pane o in un contenitore adatto.

  2. Può essere congelata intera o a pezzi.

Consigli

  1. Puoi variare il mix di farine a tuo piacimento, l’importate è che il totale sia sempre di 500 g.

  2. Il tempo di lievitazione dipende da due fattori: temperatura ambientale e quantità di lievito.

    Se hai fretta puoi aumentare la quantità di lievito. Per esempio con 14 g di lievito di birra fresco potrai ottenere il raddoppio dell’impasto in circa 3 ore.

  3. Se vuoi una pitta più bassa, schiacciala delicatamente, con le mani, in teglia. Al contrario se la preferisci più alta cerca di maneggiarla il meno possibile.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.