Crea sito

Pasta con tenerumi e picchi pacchi (ricetta palermitana)

Pasta con tenerumi e picchi pacchi

La pasta con tenerumi e picchi pacchi é un’antica ricetta siciliana, per essere esatti é originaria di Palermo, cosi almeno mi ha detto la mamma di una mia cara amica dove anni fa ho provato questa ricetta. La pasta con  tenerumi infatti viene fatta un po’ ovunque in Sicilia, ma ogni zona ha la sua particolare ricetta. In alcune zone della Sicilia é d’obbligo il formaggio a cubetti come il pecorino siciliano. Altri aggiungono la ricotta salata. Io essendo intollerante al lattosio ho seguito la ricetta palermitana senza formaggio, ma voi potete naturalmente unirlo a vostro piacimento.A Palermo dove tra l’altro ho vissuto per un paio d’anni, la preparano con i “picchi pacchi”, é il modo in cui chiamano il pomodoro cotto in padella con l’aglio. Mentre nell’agrigentino i picchi pacchi sono le lumache, ma quella é un’altra storia.

pasta tenerumi Ma veniamo ai tenerumi cosa sono, vi starete chiedendo voi ? I tenerumi sono le foglie e i gambi ( per questa ricetta vengono usati solo i gambi molto teneri ), di un particolare tipo di zucchina, in Sicilia chiamata ” cucuzza di raschari”. È una zucchina stretta e lunga che viene anche usata la famosa “zuccata”, cioé la marmellata di zucca che si usa per farcire molti biscotti tipici siciliani. Questo tipo di zucchina prima ha appunto delle foglie tenere e vellutate, chiamate tenerumi che sono ottimi per le minestre. Sembrerá strano preparare una minestra calda in estate, ma solo in questo periodo dell’anno ci sono i tenerumi ed io quando li trovo non posso far a meno di preparare questa ricetta che secondo me é buonissima e rinfrescante. Ma vediamo in dettaglio come si prepara la pasta con i tenerumi e picchi pacchi.

pasta tenerumiRicetta ( per 4 persone)

  • 200 g pasta spaghetti
  • 1 mazzetto di tenerumi
  • 200 g pomodoro pelato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiaini d’olio extra vergine d’oliva + 1 filo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 4 cucchiai di ricotta salata (facoltativo)

zucchina siciliana

Preparazione della pasta con tenerumi e picchi pacchi

La preparazione della pasta con i tenerumi e picchi pacchi é semplicissima: iniziate pulendo i tenerumi e usando le foglie piú tenere, vellutate ed intere. Io uso anche qualche gambo molto tenero, ma su questo ci sono molte correnti di pensiero. A questo punto lavate bene gambi e foglie e tagliatele a listarella. Quindi mettete a bollire dell’acqua in una pentola abbastanza capiente. A parte tagliate l’aglio, versate l’olio in una padella antiaderente e versate l’aglio, facendolo rosolare per qualche minuto; quindi unite il pomodoro pelato e condite con sale e pepe, lasciatelo cuocere a fiamma bassa finché non si sará ristretto. Appena l’acqua bolle versate del sale e i tenerumi e lasciateli cuocere per circa 10-15 minuti. Nel frattempo spezzettate gli spaghetti, riducendoli a pezzetti piccoli di circa 3 cm lunghezza. Quando i tenerumi saranno cotti unite gli spaghetti spezzettati e lasciateli cuocere come indicato nella confezione. Appena la pasta sará cotta io di solito butto un po’ d’acqua di cottura, non tanta giusto un poco per non rendere il piatto troppo acquoso. Quindi unite alla pasta metá del pelato e un po’ di pepe e un filo d’olio extra vergine d’oliva a crudo. A me piace un po’ speziata, ma potete condirla a piacere. Quindi impiattate la vostra pasta con i tenerumi ed ad ogni porzione unite un po’ di pomodoro pelato, circa 2-3 cucchiai. A questo punto se volete potete anche unire un bel cucchiaio di ricotta salata ad ogni porzione, io personalmente in questo caso non la preferisco.

pasta coi tenerumi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.