Crea sito

LA PRINGA E IL MONTADITO, RICETTA SPAGNOLA

LA PRINGÁ, QUESTA SCONOCIUTA.

“La pringá… ma che cosa sarà mai?” Mi ricordo ancora quando nel lontano 1999 -stavo frequentando il mio anno Erasmus a Siviglia- vidi per la prima volta la scritta montadito de pringá marcata col gessetto su una vecchia lavagna di uno dei baretti di tapas del quartiere di Santa Cruz.

Panino di pringá, fin lì ci arrivavo… ma la parola pringá proprio non avevo idea di cosa volesse dire in spagnolo: mi suggeriva solo l’aggettivo (s)qualificativo “pringao” la cui approssimativa traduzione in italiano sarebbe… sfigato. “No, non sono per nulla sulla buona strada” pensai.

Mi rivolsi al cameriere il quale mi rispose unicamente: “hay qué probarlo!” (bisogna provarlo!). Ecco quella fa la prima volta che assaggiai la pringá.

La pringá: cosa è, come si prepara e che significa. Ricetta per fare il montadito e le crocchette (croquetas). Tutto nel blog Cucina Spagnola A Casa Mia.

CHE COSA È LA PRINGÁ.

La parola pringá viene dal verbo spagnolo pringar, ossia sporcare con del  grasso: in questa maniera si definisce la carne del bollito spagnolo per eccellenza, il puchero. Si tratta normalmente di carne di maiale, vitellone, gallina e/pollo, lardo e a volte anche salumi tipici spagnoli come la morcilla che vengono cotti insieme a delle verdure per ore e ore.

Qualche giorno fa ho pubblicato nel blog la ricetta del puchero andaluso: se hai voglia di preparare puchero e pringá a casa tua –tranquillo, non è assolutamente difficile- hai trovato il posto giusto: ti consiglio di visitare la pagina e vedere come si fa.

La pringá si mangia in maniere diverse: o come secondo piatto alla pari di un nostro bollito in cui si prende un pezzo di ogni tipo di carne, oppure sminuzzata ed inserita dentro a dei panini rotondi dalla crosta sottile e dalla mollica molto morbida detti pan de mollete, che vengono tostati prima di essere riempiti. Purtroppo, vivendo a Minorca, non riesco a trovare questo tipo di pane che invece è tipico in Andalusia, ma mi ripropongo di prepararlo e pubblicarlo al più presto.

Il panino o montadito di pringá può essere preparato a casa con gli avanzi del puchero oppure consumato nei bar spagnoli dove viene servito come tapa. Se vuoi sapere di più sull’argomento “Tapas, pinchos e montaditos” tempo fa ho scritto un articolo al riguardo, nella categoria “Tapas” troverai invece tutte le ricette presenti nel blog Cucina Spagnola A Casa Mia.

La pringá viene prodotta anche a livello industriale e commercializzato come patè, io personalmente però così non l’ho mai provata.

Infine c’è un’altra maniera, tutta tipica andalusa, di mangiare la carne della pringá ed é quella di preparare le famose croquetas de pringá, ossia le crocchette del bollito: non all’italiana con patate schiacciate, ma alla maniera spagnola con una saporitissima besciamella all’olio. Tra qualche giorno vedremo anche questa ricetta.

Cucina Spagnola A Casa Mia ti augura Buon appetito – Buen provecho!

Se l’articolo sopra la PRINGÁ spagnola ti è piaciuto e vuoi rimanere aggiornato/a su tutte le novità presentate in questo blog puoi:  Iscriverti alla Newsletter inserendo la tua mail nella barra laterale e cliccando il tasto Invia della tastiera del Pc, oppure seguirci su Facebook o su Google+ o su Pinterest.  Ti aspettiamo!

Foto e testi: © cucina spagnola a casa mia