Lievitazione pane in frigo

Lievitazione pane in frigo. La ricetta per fare una pagnotta perfetta come in panificio e grazie alla maturazione in frigo diventa bello alveolato e leggero, con un trucchetto facilissimo per fare la crosta scrocchiarella. L’impasto per la Lievitazione pane in frigo è semplice da realizzare basta impastare un’ora prima acqua e farina e poi aggiungere gli altri ingredienti, la ricetta prevede un riposo al freddo incredibile ma vero, ed il risultato ti farà innamorare.
SE CERCHI LA RICETTA DEL PANE CON LIEVITO MADRE CLICCA QUì

Andiamo insieme in cucina a fare la Lievitazione pane in frigo e poi…Tutti a tavola con Cinzia.
SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM, NE VEDRAI DELLE BELLE, MI TROVI CLICCANDO QUI’

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo16 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni1 kg di pane
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Lievitazione pane in frigo

  • 500 gfarina di semola rimacinata
  • 100 gfarina tipo 1
  • 450 mlacqua
  • 10 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiainomiele
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 8 gsale

Scopriamo insieme come fare la Lievitazione pane in frigo

  1. Pane in casa

    Versa in una ciotola 500 g di farina di semola rimacinata e 100 g di farina di tipo 1 poi mescola con 300 g di acqua, lavora quel poco che basta per fare assorbire all’acqua.

    Copri con la pellicola e lascia riposare per un’ora questa fase si chiama autolisi e ti farà avere un risultato finale migliore come conservazione e riuscita del pane fatto in casa.

  2. Pane in casa

    Dopo 1 ora procediamo all’impasto vero e proprio: sciogli 10 g di lievito di birra fresco in 50 ml di acqua tiepida e versa nella ciotola dove c’è la farina che ha fatto autolisi.

  3. Aggiungi a questo punto i restanti 100 ml di acqua ed un cucchiaino di miele, impasta.

    Incorpora per ultimi 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva ed 8 g di sale.

    Lavora fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, mettilo in una ciotola.

  4. Facciamo adesso le pieghe che faranno incorporare aria all’impasto e ne miglioreranno la struttura.

    Bagna le mani così l’impasto non si attacca e solleva un lembo, ripiegalo sull’impasto.

  5. Gira la ciotola e solleva un’altro lembo, ripiegalo come il primo.

  6. Gira ancora la ciotola e solleva di nuovo un lembo di impasto, ripiegalo come prima e capovolgi il panetto per mettere le pieghe verso il basso.

  7. Il primo giro di pieghe è fatto, copri con la pellicola e lascia riposare per 30 minuti poi procedi con un secondo giro di pieghe.

  8. Dopo il secondo giro di pieghe lascia lievitare in ciotola coperta con pellicola ed in luogo caldo e riparato per 3 ore o fino al raddoppio.

  9. Pane fatto in casa croccante pass.

    Al raddoppio spolvera un piano dal lavoro con abbondante farina di semola e capovolgi l’impasto, allargalo con delicatezza a formare un rettangolo poi fai un ultimo giro di pieghe così come vedi in foto, capovolgi il panetto e dagli una forma tonda.

  10. La pagnotta è adesso formata, metti un canovaccio in una ciotola, spolvera con farina e metti dentro la pagnotta, chiudi con i lembi del canovaccio e metti a maturare in frigorifero per 12 ore.

    Dopo le 12 ore vedrai la pagnotta gonfia e ben matura così come in foto.

  11. Accendi il forno a 220 °C e metti al fondo una ciotola con acqua per creare del vapore.

    Solleva la pagnotta appena tolta dal frigorifero e mettila in una teglia foderata con carta forno, pratica dei tagli in superficie ed inforna direttamente.

  12. Dopo 10 minuti abbassa la temperatura a 200 °C, aspetta altri 10 minuti ed abbassa ulteriormente a 180 °C la temperatura del forno, togli il pentolino con l’acqua e cuoci altri 20 minuti.

    In totale il pane cuoce 40 minuti: 20 con il pentolino con l’acqua e 20 minuti senza il pentolino con la temperatura del forno in caduta, questo farà formare una bella crosticina scrocchiarella e lo cuocerà bene anche all’interno.

  13. Lievitazione pane in frigo

    Ecco fatta la lievitazione pane in frigo con la cottura diretta frigo-forno…buon appetito!!!

I miei consigli

Puoi sostituire la farina di tipo 1 con farina integrale o farina di tipo 0

Se dopo 12 ore il pane ancora non è gonfio lascialo riposare ancora.

Conserva il pane già freddo seguendo i consigli che trovo cliccando quì

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.