Canarino bevanda digestiva

Il canarino è una bevanda digestiva buonissima che si prepara quando si ha mangiato troppo o ci si sente appesantiti, si chiama così per via del suo colore giallo che ricorda il colore appunto del canarino. Caldo, gustoso e profumato, il canarino è uno sgonfia pancia naturale velocissimo da realizzare, combatte il mal di pancia, l’acidità, la pesantezza e la nausea, è utilissimo soprattutto in questo periodo dopo le tante abbuffate natalizie. In famiglia lo prepariamo spessissimo, a me piace gustarlo in qualsiasi occasione e non solo quando ho mangiato molto, lo bevo anche pomeriggio come tisana, è fantastico, lo adoro!

Ecco gli ingredienti che vi serviranno, queste sono le dosi per un canarino:

200 ml di acqua
scorza di mezzo limone
una foglia di alloro

Procedimento:
● Il canarino è facilissimo e velocissimo da realizzare, potete scegliere se utilizzare il microonde o farlo in un pentolino. Se volete prepararlo al microonde mettete l’acqua in una tazza, aggiungete la scorza di limone (sciacquate il limone prima di togliere la scorza) e la foglia di alloro, vanno bene sia le foglie fresche che quelle essiccate.

● Mettete la tazza dentro al microonde e attendete che arrivi ad ebollizione, serviranno circa due minuti. Se preferite prepararlo in un pentolino, mettete l’acqua appunto dentro ad un pentolino, aggiungete la scorza di limone, l’alloro e portate ad ebollizione.

● Una volta giunto ad ebollizione il canarino è pronto e assumerà la colorazione gialla che lo caratterizza. Il canarino va bevuto ben caldo, filtratelo prima di berlo e se proprio non potete farne a meno, potete aggiungere un pochino di zucchero o dolcificante, io non lo metto mai, non è amaro e preferisco gustarlo così com’è.

Spero che questa ricetta sia stata di vostro gradimento, se vi va seguitemi anche su Facebook su CucinafacileconElena per rimanere sempre aggiornati <3

Precedente Albero di sfoglia alla pizza Successivo Zuccotto di pandoro al tiramisù

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.