Grifi alla Aretina

I Grifi alla Aretina sono un piatto antico tipico della mia zona. I Grifi sono le parti magre e callose del muso del vitello. Non sempre si trovano, per cui possiamo realizzare questo goloso piatto con le guance del vitello. Nella tradizione gastronomica aretina cuciniamo queste parti in umido con aromi e pomodoro, realizzando un piatto gustoso e saporito. Possiamo mangiarlo così oppure possiamo gustarlo dentro al panino, in perfetto stile street food. A Firenze troviamo il panino con il Lampredotto, qui ad Arezzo il Pan co’Grifi!

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gGrifi di Vitella Chianina (o guance)
  • 1cipolla
  • 2 cucchiaiConserva di pomodoro
  • 1 bicchiereVino rosso
  • 4Chiodi di garofano
  • Timo
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Grifi alla Aretina

    Pulire e tagliare a pezzetti i grifi. Metterli a cuocere in un tegame di coccio con 1 bicchiere di acqua. Quando l’acqua inizia a ridursi, aggiungere una cipolla intera in cui abbiamo infilato i chiodi di garofano, un pizzico di timo fresco, sale e pepe. Versare 1 bicchiere di vino e lasciarlo sfumare. A questo punto aggiungere la conserva di pomodoro sciolta con poca acqua. Coprire la pentola con un coperchio e portare a cottura, aggiungendo ancora acqua se necessario. Ci vorrà circa 1 ora. Servire i Grifi accompagnati con pane macinato a pietra e un buon bicchiere di vino Syrah di Cortona.

Note

Per altre ricette seguimi su facebook

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Spaghetti alla Acciugata Successivo Cheesecake alle fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.