Ossibuchi alla cacciatora con polenta

ossibuchi alla cacciatore con polenta

Ossibuchi alla cacciatora con polenta. Buona giornata cari amici e aniche di Cucina, oggi vi presentiamo un secondo piatto da leccarsi i baffi cntro le temperature che si fanno sempre più rigide!

Un tipico secondo piatto milnese con la variante alla cacciatore,la parte da cucinare proviene dalla tibia della vitella da latte, da cui si ricavano fette di circa 3-4 cm di altezza, contenenti l’osso che, nel piatto mostra, appunto, il buco contenente il midollo.

LEGGI ANCHE >>>>Addio a Giampiero Galeazzi, storica voce dello sport italiano

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 ossibuchi di vitello
  • 50 grammi di pancetta tagliata a dadini
  • 30 grammi di burro
  • 1 grossa cipolla affettata
  • 40 grammi di funghi porcini secchi
  • 2 dl di vino rosso corposo
  • 1,5 dlk di salsa di pomodoro
  • sale e pepe q.b.

LEGGI ANCHE >>>>Principato di Monaco, Charlene e Alberto nuovamente in crisiù

Preparazione della ricetta Ossibuchi alla cacciatore con polenta:

  1. Fate rosolare in una grossa padella la pancetta con il burro e la cipolla affettata.
  2. Dopo aver infarinato leggermante gli ossibuchi (tagliuzzandoli sui bordi altrimenti si arricciano durante la cottura), fateli rosolare sua da una parte che dall’altra.
  3. Unite quindi il vino rosso corposo e fare ridurre il fondo a circa un terzo, unire poi la salsa di pomodoro, rigirare e aggiungere i funghi, che avete ammollatio in acqua tiepida e ben strizzato, salare e pepare, coprire con il coperchio.
  4. Fate cuocere a fiamma bassa per circa un’ora e mezza , rigirando di tanto in tanto e se il fondo è reoppo denso allungare con un poco di brodo.
  5. La polenta deve essere posta nei piatti individuale dove poserete la porzione dell’ossobuco con la sua salsa.
  6. Se volete fare un piatto coreografo mettete a polenta a corona e in centro ovviamente poserete l’ossubuco con la sua salsa!

LEGGI ANCHE >>>> Tagliatelle al gorgonzola dolce

Ossibuchi alla cacciatora con polenta

Per accompagnare questo piatto straordinario sia nel sapore che nel profumo abbinate un vino  rosso strutturato dal sapore corposo e di buona tannicità come il Blasio, Cannonau di Sardegna Doc Riserva firmato Cantine di Dolianova.

Un ciao, alla prossima ricetta, dalla vostra Nonna Ariella

Foto di PolentaValsugana