Crea sito

Crostata con marmellata di Kiwi

Pochi giorni fa ti ho fatto vedere come realizzare semplicemente una buonissima marmellata di Kiwi, oggi con la stessa marmellata io preparerò una golosa crostata senza glutine e senza latticini.
Ho preparato una frolla semplicissima, che non ha bisogno di riposare in frigo, con farina di quinoa, ma puoi anche decidere di usare farina di amaranto o grano saraceno.
La farcia della nostra crostata è con la mia marmellata di kiwi, uno scrigno pieno di vitamina C. Lo sapevi che mangiando un solo kiwi se ne assume una quantità superiore rispetto a quella che si avrebbe con un limone o un’arancia. Rinfrescante, dissetante, diuretico, il kiwi potenzia anche le difese immunitarie. È in grado di prevenire e alleviare i problemi circolatori come la pesantezza alle gambe, le vene varicose e le emorroidi. Il kiwi si rivela molto efficace anche nella prevenzione della depressione, stanchezza cronica e disordini dell’apparato digerente.
Mi diverto un sacco a fare ricerche sui prodotti che uso in cucina, a volte scopro delle cose che neanche immaginavo sulle proprietà benefiche che sono in grado di offrire. Senza saperlo ci curiamo con quello che la natura ci offre, come giusto che sia.

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 150 gfarina di quinoa
  • 150 gfarina di mandorle
  • 80 gzucchero
  • 1uovo (freddo da frigo)
  • 1tuorlo (freddo da frigo)
  • 1limone (la scorza grattuggiata)
  • 50 gburro vegetale
  • 1 confezionemarmellata di kiwi

Preparazione della frolla con bimby:

  1. Versa lo zucchero e la buccia del limone nel boccale e avvia a vel 10 per 10 sec.

    Aggiungi il burro a cubetti (o l’olio), le farine setacciate, il tuorlo e l’uovo intero. Fai girare il tutto a velocità 4,5 per 25-30 secondi.

    Otterrai un composto bricioloso. Rovescialo su di una spianatoia appena infarinata e impasta fino ad ottenere una palla liscia e compatta.

    Riunisci la pasta frolla a forma di palla e avvolgila in uno strofinaccio.

Preparazione della frolla senza bimby:

  1. Per preparare la pasta frolla con il mixer comincia versando la farina insieme al burro freddo ridotto a pezzetti (o l’olio). Aziona le lame a più riprese fino ad ottenere un composto sabbioso. Utilizza il mixer ad intermittenza in modo che l’impasto non si scaldi eccessivamente.

    Spegni le lame e unisci lo zucchero a velo insieme al tuorlo e all’uovo leggermente sbattuti insieme e poi grattugia la scorza di un limone non trattato.

    Aziona nuovamente il robot per pochi istanti, stavolta abbassando la velocità così le lame misceleranno l’impasto senza frullare. Non appena il composto si sarà amalgamato trasferiscilo sul piano di lavoro.

    Compatta velocemente con le mani, giusto il tempo di ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Preparazione a mano:

    Disponi la farina a fontana su un piano di lavoro, io uso una tavola di legno bella grande.

    Fai un piccolo buco nel centro e mettici dentro lo zucchero, le uova, la scorza grattugiata del limone ed infine il burro vegetale o l’olio di semi.

    Facendo attenzione a non far uscire gli ingredienti dal piano, con le punte della dita lavora il tutto velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo.

    Poi avvolgi il panetto nella pellicola trasparente.

Assembla la crostata

  1. Stendi la pasta frolla senza glutine su di una spianatoia tra due fogli di carta forno. La frolla non deve essere troppo sottile, circa ½ cm.

    Appoggia la tortiera sopra la sfoglia e, con l’aiuto di un coltellino, ritaglia un cerchio di pasta frolla che, con tutta la carta forno, andrai ad appoggiare dentro la tortiera.

    Bucherella con una forchetta tutto il fondo in modo che non si creino bolle alla crostata.

    Aggiungi la marmellata di kiwi sul fondo della crostata.

    Con la pasta frolla avanzata crea le classiche strisce a decorazione della torta, oppure, come ho fatto io, decora con tanti piccoli cuoricini.

    Metti la crostata in forno già caldo a 180° per 30 minuti.

    Una volta cotta lasciala intiepidire e toglila delicatamente dalla tortiera.

    Consumala solo quando è completamente raffreddata perchè la marmellata all’interno rimane sempre molto calda.

Consiglio di Cinzia

Conserva la tua crostata di mandorle con marmellata di fichi sotto una campana di vetro per non più di quattro giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!