GNOCCHI ALLA ROMANA

Oggi parliamo dei gnocchi alla romana. Un primo piatto a base di semolino, burro, formaggio di cui la sua provenienza è alquanto dubbia. Gli gnocchi alla romana non sono una pietanza della gastronomia laziale in quanto anche a Roma gli gnocchi sono quelli di patata. Si parla di una provenienza piemontese o addirittura che provengono dalla gastronomia romena e che sia stato effettuato un errore di trascrizione trasformando la “e” nella “a”, questa sarebbe la soluzione che più rispecchia la veridicità della loro provenienza. Ma tornando a noi, ecco la mia ricetta come mi è stata tramandata.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Gnocchi alla romana. Un primo piatto dagli ingredienti semplici
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gSemolino
  • 150 gParmigiano Reggiano DOP
  • 100 gBurro
  • 2Tuorli
  • 1 lLatte
  • q.b.Noce moscata
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare gli gnocchi alla romana adagiando sul fuoco un pentolino con il litro di latte, metà del burro, una spolverata di noce moscata e il sale q.b. Quando prende il bollore abbassare la fiamma e versare a pioggia il semolino, proprio come si fa per fare la polenta.
    Appena il semolino inizia ad addensare spegnere la fiamma, inserire i 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato e lasciare riposare 1 o 2 minuti circa per raffreddarlo un poco, dopo di chè aggiungere i tuorli mescolando energicamente per incorporarli omogeneamente.

    Mettere il composto di semolino sopra a un foglio di carta forno adagiato sulla spianatoia. Appoggiare sopra un secondo foglio di carta forno e stendere con il mattarello il semolino ad uno spessore non più di un centimetro.
    Stesa la polenta di semolino fare con un coppa pasta, o tagliabiscotti da 5 cm di diametro, gli gnocchi alla romana classici.


    Disporre gli gnocchi in una pirofila in file parallele e appena sovrapposti gli uni con gli altri. Cospargerli con il formaggio grattugiato e il burro rimasto. Infornare a 180° nel forno ventilato preriscaldato, o a 200° nel forno statico. Cuocere gli gnocchi sino a quando non si siano ben gratinati e dorati, circa 25 minuti.
    Servire gli gnocchi alla romana caldi e accompagnati da un vino come l’Orvieto Classico Superiore Doc fresco.

Consiglio

Un consiglio per chi ha bambini in casa inappetenti: si possono usare altre forme più simpatiche adatte a loro tipo orsetti, pupazzetti vari, stelline, cuori etc… Conservare gli gnocchi alla romana nel frigo per 2 giorni, scaldandoli sotto al grill prima di servirli. Agli amanti dei gnocchi consiglio anche di provare gli gnocchi di zucca o gli gnocchi alla sorrentina.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.