Crea sito

CROSTATA DI MELE LIGHT

La crostata di mele light è una torta di frutta, in questo caso di mele, totalmente priva di zuccheri e grassi animali. Una base di pasta brisée che viene spalmata con la marmellata “al savor”, qui in Emilia una preparazione a base di mosto cotto, mele e pere cotogne, scorza di arancia e limone, noci e c’è chi mette anche un poco di pepe e per finire la crostata le mele royal gala tagliate a fettine sottili. Adatta per uno sfizio goloso leggero per chi è a dieta, per i bambini che non mangiano molta frutta e nella cucina vegana.

Per non perdere le mie ricette seguimi su Facebook.

Crostata di mele light senza zuccheri aggiunti e senza burro
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8 Porzioni
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti della crostata di mele light

Per la crostata di mele

  • 100 gmarmellata (sapore mostarda bolognese)
  • 10 gmargarina vegetale
  • 5 gfarina
  • 3mele Royal Gala
  • 1 rotolopasta brisé

Per la pasta brisée

  • 220 gfarina 00
  • 100 mlacqua
  • 30 mlolio extravergine d’oliva
  • 1/2 cucchiainosale

Per lucidare la crostata

  • 75 mlacqua
  • 20 gzucchero
  • 1 cucchiainosucco di limone
  • 1/2 cucchiainoamido di mais (maizena) (o fecola di patate)

Strumenti

  • 1 Stampo basso da crostata 24 cm di diametro
  • 1 Planetaria
  • 1 Bilancia
  • 1 Tegamino per la gelatina
  • 1 Mattarello
  • 1 Leccapentole
  • 1 Pennello

Preparazione della crostata di mele light

  1. Iniziamo a preparare la pasta brisée inserendo tutti gli ingredienti nella planetaria amalgamando sino a rendere l’impasto liscio.

  2. Riporre nel frigo sino al momento del suo utilizzo. In alternativa è possibile utilizzare la pasta brisée già pronta, ma che sia totalmente priva di grassi animali, per non compromettere l’esito finale della crostata.

  3. Nel mentre la pasta brisée riposa nel frigo prepariamo le mele, lavandole, togliendo il torsolo e pelandole.

  4. A questo punto tagliare le mele a fettine sottili.

  5. Riprendere la pasta brisée e stenderla con il mattarello a uno spessore non superiore ai 5 millimetri.

  6. Adagiare il rotolo di pasta brisée nello stampo imburrato con i 10 g di margarina e infarinato, tagliando la pasta in eccesso.

  7. Spalmare la marmellata “al savor” sulla pasta brisée. In alternativa si può utilizzare la marmellata di mele cotogne.

  8. Sistemare le fettine di mela sopra alla marmellata creando un decoro circolare.

  9. Con la pasta brisée rimasta formare un decoro, in questo caso ho optato per delle foglie a completare la crostata, con gli appositi stampini.

  10. Infornare la crostata a 160° per 30 minuti nel forno ventilato o a 180° nel forno statico per gli stessi minuti.

  11. La crostata sarà pronta quando la pasta è bella dorata. Spergnere il forno e lasciare raffreddare al suo interno la crostata di mele.

  12. Nel mentre la crostata si raffredda, preparare la gelatina per lucidare le mele nel seguente modo:

  13. In un tegamino miscelare lo zucchero assieme alla maizena e stemperare con l’acqua acidificata con il succo di limone.

  14. Portare sul fuoco e cuocere la gelatina per 3 minuti dopo l’ebollizione. Spegnere e lasciare intiepidiere un poco.

  15. Con un pennello spalmare la gelatina sulle mele cotte della crostata.

  16. La crostata di mele light è pronta per essere servita, magari con un tè o una bella spremuta di frutta.

    BUONA DEGUSTAZIONE!!!

Consigli

Consiglio di conservare la crostata a temperatura ambiente per 24 ore al massimo o nel frigo per 48 ore. Per chi ama le crostate consiglio di provare anche la crostata ai frutti di bosco, quella di ricotta e pere e per i più golosi la crostata alla crema e amarene.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sandra Bigarelli

Salve a tutti, sono un'appassionata di cucina e in special modo di dolci. Generalmente sono tradizionalista legata alla nostra cucina italiana, ma al tempo stesso non disdegno sperimentare con nuovi ingredienti dedicandomi a paesi orientali e non solo, dove usano spezie dal profumo particolare e dai colori sgargianti. Ho deciso di aprire un blog per avere sempre a portata di mano un mio personale diario riguardante alle ricette o notizie sulla nutrizione e salute, naturalmente parlando ed esponendo d'appassionata e non da addetta ai lavori. Spero che il mio diario vi piaccia e magari lasciate un commento con cui dialogare sugli articoli esposti... ;-) La mia ricetta preferita? La semplicità degli ingredienti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.