Crea sito

Mazzarelle alla teramana di Graziella Topitti

Certi ricordi bastano a profumare un’anima per sempre.
(Il piacere) Gabriele D’Annunzio

Borgo Spoltino è un luogo che profuma l’anima. La natura è generosa e si arriva percorrendo una strada tra colline piene di ulivi e vigneti. Belle casette dai tetti rossi sparpagliate sulle campagne come se le avesse messe un gigante. Arrivando si vede subito la Chiesa di San Pietro ad Spoltinum e dietro le cime innevate del Gransasso. Il soggiorno riserva tante opportunità, non ultima la Food Experience con la signora Graziella Topitti, vera esperta delle ricette della tradizione, con la quale si possono imparare i segreti dei piatti abruzzesi più antichi. Una delle nostre lezioni di cucina riguardava le Mazzarelle, un piatto pasquale riconosciuto come PAT prodotti agroalimentari tradizionali, preparato con foglie di indivia, polmone, fegato e cuore di agnello ed arrotolato nelle budelline di agnello. Ecco come le abbiamo preparate.

 

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 1,30 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 coratella
  • 1 Cipollotto fresco
  • germogli di aglio
  • indivia
  • maggiorana
  • Prezzemolo
  • timo
  • Vino bianco
  • Aceto

Preparazione

  1. Aprire le budella nel senso della loro lunghezza, lavarle e sciacquarle accuratamente. Quando le budella saranno diventate di color chiaro e ben pulite, sciacquare con acqua ed aceto.Tagliare il polmone, il cuore e il fegato a listarelle. Metterli in una ciotola e salare e pepare.

  2. Aprire una foglia di indivia e posizionare verticalmente le erbe e poi i pezzetti di coratella. Avvolgere la foglia e poi prenderne un’altra e metterla orizzontamente.

  3. Chiudere con le budelline

  4. Mettere in forno a 180° su una teglia ben oleata e con altre erbe profumate.

  5. Spruzzare con il vino bianco. Buon appetito

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.