Polpette di pollo al verde

Ovvero storie di avanzi di cucina…ovvero le polpette di pollo al verde.
Mi piace troppo riciclare, aprire il frigorifero, vedere cosa c’è ed inventare lì per lì…sempre quando ho tempo, perché comunque, ormai si sa, io programmo le settimane e questa abitudine fa parte di me…ma quanto ho tempo, “sprogrammo” e mi diverto.
Questa ricetta fa parte di una “sprogrammazione”, un’improvvisazione per la cena, facile facile da fare, riciclando del petto di pollo arrosto…perché come si dice: “in cucina non si butta via niente!”
Ah dimenticavo, sono ancora più buone, se preparate il giorno prima.

DSC_0035_copia

Polpette di pollo al verde

Di cosa ho bisogno: frullatore, placca del forno, carta forno, terrina.

Ingredienti (per 2 persone):
1 petto di pollo arrosto avanzato (anche di rosticceria);
2 zucchine;
3 cucchiai di pesto;
olio extra vergine di oliva;
pangrattato;
farina di granturco.

Procedimento:
Frullare il petto di pollo arrosto, privo della pelle, con le zucchine a pezzetti piccoli e un po’ di olio, fino ad ottenere una crema.
Versarla in una terrina ed aggiungere il pesto e del pangrattato fino ad ottenere una media consistenza.
Inumidirsi le mani e formare le polpette, ripassarle nuovamente nel pangrattato o in alternativa nella farina di granturco.
Disporle in una placca ricoperta di carta da forno, passare un filo di olio e cuocere in forno caldo a 200° per 20 minuti, girando a metà cottura.
Utilizzando il pesto, io non ho aggiunto sale.
Volete completare il pasto? Preparante una calda Zuppa di farro decorticato

image1 - Copia

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Crostini al pesto di cavolo nero, pistacchi e alici Successivo Torta all'acqua con farina di grano saraceno e cioccolato fondente

10 commenti su “Polpette di pollo al verde

  1. Ciao, buonissime le polpette… una tira l’altra, come si fa a resistire ad una piatto così e poi con il pollo, questa magrissima carne bianca spesso presente nei nostri piatti. Complimenti! A presto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.