Crea sito

CALZONCELLI DI CASTAGNE

I calzoncelli di castagne sono dei dolcetti che si preparano in tutta la provincia di Salerno,hanno forma di fagottino o di mezzaluna,  in alcuni casi di sfera schiacciata con lembi di pasta rialzati spolverata di zucchero a velo o semolato ma anche ricoperti di miele.  La tradizione vuole che i calzoncelli di castagne siano consumati soprattutto nel periodo natalizio, ma spesso si comincia a prepararli con la prima caduta delle castagne. Alcune ricette prevedono le uova nella sfoglia altre come la mia no, la mia è una ricetta vegana non prevede nessun ingrediente di origine animale; anche il ripieno cambia a seconda della zona, in alcune zone si aggiungono le nocciole, il caffè o le pere. Come tutte le ricette tipiche ogni famiglia possiede la sua ricetta questa la ricetta della mia famiglia. In altre zone d’Italia si usa preparare questi dolcetti anche per il carnevale.

Non perderti la ricetta dei PETRALI di Reggio Calabria e degli STRUFFOLI.
E se non vuoi perdere le nuove ricette ricorda di seguirmi anche su INSTAGRAM e su FACEBOOK . Ti aspetto !!
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni12
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Sfoglia

  • 300 gdi farina 0
  • 120 gdi vino bianco secco
  • 60 gdi olio di oliva
  • 1 pizzicodi sale

Ripieno

  • 250 gdi castagne secche già pulite (500 g di purea di castagne circa)
  • 250 gdi cioccolato extra fondente
  • 70 gdi cacao amaro
  • 200 gdi zucchero
  • 40 gdi cedro candito
  • 2 pizzichidi cannella in polvere
  • 1 pizzicodi chiodi di garofano in polvere

Ci serve anche

  • Olio di semi di arachide quanto basta (Per friggere)
  • Zucchero semolato quanto basta

Preparazione

Ripieno

  1. calzoncelli

    Mettete le castagne secche a bagno in abbondante acqua per una notte, al mattino scolatele e lessatele, in alternativa se è periodo potete utilizzare anche castagne fresche.

    N.B.: le castagne secche si trovano in commercio già pulite e senza buccia, ma potete seccarle voi tenendole all’aria poi sbucciarle e conservarle in barattoli con chiusura ermetica. Si possono utilizzare per tutte le ricette che richiedono castagne lesse o purea di castagna ovviamente dopo averle tenute a bagno

  2. calzoncelli di castagne

    Cuocetele in abbondante acqua per circa 40 minuti e quando saranno ben cotte scolatele, ma conservate il liquido di cottura

  3. calzoncelli

    passatele ancora calde al passaverdure o frullatelecon un mixer o il bimby; io ho utilizzato il bimby azionando 10 secondi alla velocità 10. Lasciate raffreddare la purea di castagne.

  4. calzoncelli

    Con una grattugia grattugiate il cioccolato fondente, per accellerare questa operazione potete polverizzare il cioccolato con un tritatutto il bimby, facendo attenzione a non surriscaldarlo troppo altrimenti inizia a sciogliersi. Io l’ho polverizzato con il bimby azionando 10 secondi velocità 10, controllate che sia perfettamente polverizzato e se necessario continuate ancora per qualche secondo

  5. calzoncelli

    In una ciotola mettete la purea di castagne, il cioccolato polverizzato ( o grattugiato) il cacao, le spezie lo zucchero e il cedro candito tagliato a piccoli cubetti

  6. calzoncelli

    Impastate bene, fino ad ottenere un composto ben amalgamato

  7. calzoncelli

    Il composto non deve risultare troppo duro, quindi se necessario aggiungete un pochino di acqua di cottura delle castagne che avete tenuto da parte, stando attendi a non renderlo troppo liquido

Sfoglia

  1. A mano

    Disponete la farina a fontana su una spianatoia (o in una ciotola capiente) aggiungete il pizzico di sale e iniziate ad impastare con il vino appena l’impasto prende corpo aggiungete l’olio e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  2. Con il bimby

    Versare nel boccale il vino e l’olio emulsionare 10 secondi velocità 4

  3. calzoncelli di castagne

    poi aggiungete la farina e il sale e azionate 1 minuto velocità spiga

  4. calzoncelli

    Stendete la sfoglia molto sottile con il matterello o con l’apposita macchinetta sfogliatrice fate passare il panetto, leggermente infarinato, tra i rulli al massimo spessore per ottenere una sfoglia spessa poi ripiegatela su se stessa e ripetete l’operazione con uno spessore sempre inferiore spolverando con pochissima farina fino ad arrivare all’ultima misura della vostra macchinetta

  5. calzoncelli

    Otterrete così una sfoglia molto sottile e quasi trasparente

Assemblaggio calzoncelli di castagne

  1. calzoncelli di castagne

    Disponete sulla sfoglia il ripieno di castagne aiutandovi con un cucchiaino, il ripieno dovrà avere più o meno le dimensioni di una noce, lasciando tra una porzione di ripieno e quella successiva 1,5-2 cm circa non deve rimanere troppa sfoglia intorno. Richiudete la sfoglia piegandola su stessa e premete intorno ad ogni pallina di ripieno per far fuoriuscire l’aria

  2. calzoncelli

    ritagliate i calzoncelli di castagne con una rotellina dentellata o con un tagliapasta quadrato dai bordi ondulati

  3. calzoncelli

    Con i rebbi di una forchetta fate una leggera pressione sui bordi per farli aderire bene, stando attenti a non bucare la sfoglia

  4. calzoncelli

    I calzoncelli di castagne non vanno tenuti troppo tempo all’aria, altrimenti la sfoglia si seccherà e in cottura si romperanno sporcandovi l’olio, quindi non preparateli troppo in anticipo.

  5. calzoncelli

    Friggeteli in abbondante olio bollente rigirandoli delicatamente

  6. calzoncelli di castagne

    quando iniziano a dorarsi prelevateli delicatamente dall’olio

  7. calzoncelli di castagne

    trasferiteli su un foglio di carta assorbente o per fritti per eliminare l’olio in eccesso

  8. calzoncelli di castagne

    Ripassateli ancora caldi nello zucchero semolato

  9. Conservate i calzoncelli di castagne su di un vassoio senza chiuderli ermeticamente, si conservano per più di una settimana ma caldi sono fantastici.

calzoncelli di castagne

calzoncelli di castagne

calzoncelli di castagnecalzoncelli di castagne

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.