GNOCCHI DI PATATE

La ricetta degli gnocchi è molto semplice e non servono strumenti particolari, solo un pochino di pazienza nel lessare la patate! Realizzare gli gnocchi fatti in casa è davvero una grande soddisfazione perchè sono un classico della cucina italiana. Siamo ormai così abituati agli gnocchi comprati, così duri e gommosi, che abbiamo dimenticato il sapore e soprattutto la consistenza di quelli “veri” fatti in casa, presentarsi in tavola con un bel piatto di gnocchi di patate fumanti, preparati a regola d’arte, fossi in te non me la lascerei sfuggire.
ecco la mia ricetta…

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti :

  • 600 gPatate (bollite)
  • 1Uova
  • q.b.Sale
  • 200 gFarina

Preparazione:

Lava le patate, mettile in una casseruola e ricoprile con acqua fredda. Porta a bollore e lessa le patate per circa 40 minuti o fin quando non riuscirai a infilare facilmente i rebbi della forchetta nel cuore della patata. Scolale ed elimina la pelle, passale allo schiacciapatate quando sono ancora calde. Evita di ricorrere al passa verdure, perchè renderebbe l’impasto dei tuoi gnocchi appiccicoso.
 Raccogli la purea di patate calda sul piano di lavoro: una spianatoia in legno o un piano di marmo. Distribuisci parte della farina  sulle patate, poi fai una cavità nel mezzo, aggiungi un uovo, e spolverizza tutto con una grossa presa di sale.
Comincia a lavorare gli ingredienti impastando velocemente il composto e aggiungendo pian piano la farina restante, se neccessita.
 Quando uova, patate e farina saranno amalgamati, lavorate l’impasto a piene mani tenendo conto che una lunga lavorazione dell’impasto lo renderebbe appiccicoso.
Non appena l’impasto è uniforme e mediamente consistente, preleva dal panetto piccole porzioni e, sulla spianatoia infarinata, ricava tanti lunghi cilindri del diametro di un dito facendoli rotolare delicatamente sotto le mani sul piano da lavoro (fai questa operazione con le mani ben infarinate per evitare che la pasta  si “incolli” alla pelle).
Taglia ogni cilindro di pasta a tocchetti non più lunghi di 2 cm, poi formate gli gnocchi: Ci sono altri 2 metodi per formare gli gnocchi e decorarne la superficie in modo differente.
1) Per gli gnocchi di patate a grata prendi una normale grattugia per il formaggio, girala verso la parte non tagliente e passaci gli gnocchi premendoli al centro con il dito pollice con un movimento dall’ alto verso il basso.
2) Per gli gnocchi di patate a righe,occorre un’attrezzo specifico, ovvero, l’assicella di legno o in mancanza di questa, usa i rebbi di una forchetta: fai rotolare gli gnocchi sui rebbi della forchetta schiacciandoli leggermente al centro con il pollice.
Nel frattempo porta a ebollizione abbondante acqua salata. Infarina leggermente gli gnocchi per evitare che si attacchino quindi immergili, pochi alla volta. Mescola brevemente con un cucchiaio di legno a manico lungo e cuocili fin quando gli gnocchi di patate salgano in superficie. Scolali delicatamente con un mestolo forato, trasferiscili in una terrina calda e condisci subito.

Mi sono venuti degli gnocchi molto duri, come mai?

Qui i problemi potrebbero essere due: hai forse lavorato troppo l’impasto? L’impasto degli gnocchi non va lavorato molto e la manipolazione deve essere delicata per mantenere là sofficità delle patate. L’altra motivazione potrebbe essere che hai aggiunto troppa farina, presta più attenzione la prossima volta.

Posso congelare gli gnocchi appena fatti?

Noi abbiamo provato e la conclusione alla quale siamo giunti è che è necessario scottarli prima di congelarli.

Si possono realizzare degli gnocchi di patate senza uova?

Certo! Dovrai aggiungere meno farina rispetto a quella della ricetta indicata. 

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.