Crea sito

Pane con l’ uvetta

Per quanto non ami particolarmente i dolci, ce n’è uno per cui farei follie: il pane con l’ uvetta!
Sarà la crosticina fragrante, la mollica soffice . . . oppure l’ esplosione di dolcezza che regalano le uvette quando vengono pizzicate con i denti , insomma va assaggiato almeno una volta nella vita.
E’, inoltre, un dolce che fa parte della mia infanzia: la nonna me lo comprava per merenda e la panettiera ne aveva sempre qualcuno ancora caldo da vendere!
Del pane con l’ uvetta esistono molte versioni regionali. Ho potuto conoscere quella ligure: il pandolce, un panetto circolare non lievitato dal sapore biscottato e arricchito da uvette, canditi, pinoli.
Nella pasticceria in cui lavoravo, vendevamo anche la versione alta, più vicina al pane con l’ uvetta, perché lievitata, più soffice e senza pinoli. Il sapore era davvero gradevole, ma troppo simile a quello del panettone.
Ciò che differenzia il pane con l’ uvetta, infatti, è la mancanza di zucchero nell’ impasto e questo permette di ottenere un contrasto dolce- salato/neutro che è la qualità che lo rende così divinamente buono!
E allora, non perdiamo tempo e corriamo a sbirciare la mia ricetta 😉

Pane con l' uvetta
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione3 Ore
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Dosi per un panino rotondo da circa 600 g
  • 250 gacqua (a temperatura ambiente)
  • 250 gfarina tipo 1
  • 150 gfarina Manitoba
  • 150 guvetta
  • 11 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiainozucchero di canna
  • 1/2 cucchiaiosale
  • q.b.latte (per spennellare)

Preparazione del pane con l’ uvetta

  1. 1. Metti in ammollo le uvette per farle ammorbidire.

  2. 2. Fai sciogliere il lievito in poca acqua presa dal totale con lo zucchero di canna.

  3. 3. Unisci le due farine in una ciotola e disponile a fontana.

  4. 4. Versa al centro il lievito e l’ acqua a filo mescolando con una spatola e incorporando la farina poco a poco.

  5. 5. Otterrai un composto non ancora omogeneo: aggiungi il sale e le uvette e incorporali nell’ impasto.

  6. 6. Ora, trasferisciti su una spianatoia e impasta energicamente per circa 10- 15 minuti, fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

  7. 7. Fai riposare l’ impasto coperto da un canovaccio per circa 15- 20 minuti.

  8. 8. A questo punto, dai il primo giro di pieghe: appiattisci l’ impasto con la punta delle dita e porta il lembo più lontano verso l’ interno e ripiega altre due volte. In questo modo la chiusura si troverà verso il basso.

  9. 9. Ripiega altre tre volte, poi pirla l’ impasto per chiuderlo bene e fai riposare 20 minuti in forno spento e coperto da un canovaccio.

    Ripeti l’ operazione di piega e riposo per tre volte.

  10. 10. A questo punto, fai lievitare l’ impasto per due ore e mezza, sempre coperto e in forno.

  11. 11. Riprendi il panetto che sarà raddoppiato di volume, dagli la forma desiderata, una bella spennellata di latte sulla superficie e infornalo in forno statico preriscaldato a 200° per 45 – 50 minuti circa.

  12. 12. Non ti resta che tagliare il tuo pane e fare la prova croccantezza!

    Buon appetito!

Conservazione del pane con l’ uvetta

Puoi conservare il pane con l’ uvetta in un panno di cotone pulito o in un sacchetto alimentare, in luogo fresco e asciutto.

Se vuoi, puoi congelarlo prima o dopo la cottura. Nel caso in cui lo congelassi prima di cuocerlo, ricordati di farlo scongelare e lievitare nuovamente.

Guarda questo ed altri piatti anche qui https://www.instagram.com/ame_mipiace/

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da amemipiace95

Mi chiamo Camilla Milone e ho 25 anni. Ho sempre lavorato nel mondo della ristorazione come addetta alle vendite e barista. Grazie a questo e alla genetica, sto coltivando la mia passione per la cucina giorno dopo giorno. Mi piace sperimentare piatti e ricette nuovi e scrivere di essi. La scrittura, infatti, è la mia seconda grande passione e, con il blog, posso finalmente esprimere entrambe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.