Pastiera napoletana, ricetta del Maestro Scaturchio

Pastiera napoletana – Scaturchio

La pastiera napoletana è uno dei dolci napoletani più diffusi soprattutto nel periodo pasquale.
E’ un dolce tipicamente primaverile, e a Pasqua non può mai mancare sulle tavole dei napoletani.
La ricetta che vi propongo è del grande pasticciere napoletano Mario Scaturchio.

La pasta da utilizzare è la  pasta frolla che viene definita “fine”, questo per differenziarla dalla pasta frolla normale o quella “corrente” che viene utilizzata  per le sfogliatelle.

Si ringrazia Qui Campania per la ricetta

Ecco gli ingredienti (le dosi sono per due pastiere di media dimensione 22-24 cm diametro e con un’altezza di 5-6 cm)

pastiera napoletana
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 oltre riposo minuti
  • Cottura:
    90 minuti
  • Porzioni:
    2 pastiere
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Farina 500 g
  • Zucchero 200 g
  • Uova 2
  • Strutto 200 g
  • Ammoniaca per dolci 2 g
  • Scorza di limone (grattugiata) 1

Per il ripieno

  • Ricotta di pecora (oppure metà e metà con quella di mucca) 500 g
  • Zucchero 500 g
  • Grano cotto 500 g
  • Uova (intere) 5
  • Arancia candita (a cubetti piccolissimi) 100 g
  • fiori di arancio (fialette) 2
  • Vaniglia q.b.
  • Strutto 1 cucchiaio
  • Latte 300 ml

Preparazione

  1. pastiera napoletana

    Fare la “fontanella di farina” sul tavolo di lavoro. Nella farina vanno messi tutti gli ingredienti e si mischia e, mano a mano, la farina assorbirà il tutto. Attenzione! Non bisogna pestare l’impasto!

  2. L’impasto deve riposare almeno 24 ore.
    A questo punto con un mattarello si fa una “pettola” ossia un disco di pasta frolla e la si distende nella teglia. Attenzione: si deve fare  aderire per bene il tutto  e poi occorre rifilare tutto intorno.

  3. Il giorno precedente cuocete il grano in circa 300 gr. di latte con la buccia di un limone e una cucchiaiata di strutto, fin quando diventa una crema. Ora potete lasciare il grano così intero oppure frullarlo oppure metà e metà. Ricordatevi di togliere la buccia di limone.

  4. Miscelare la ricotta con lo zucchero e lasciare riposare qualche ora, poi si aggiunge il grano freddo, le uova sbattute, l’arancia candita e gli aromi.Riempite gli stampi fino al bordo.

  5. Dalla pasta frolla che abbiamo preparato precedentemente si fanno poi delle striscette rettangolari di 1 cm. e si mettono sopra alla farcitura della pastiera, in modo da controllarne  la lievitazione nel forno; infatti queste striscette aiutano  a contenere  il tutto: quando la pastiera napoletana è in  forno tende a diventare un palloncino, poi all’uscita dal forno si riassesta, tornando alla sua forma originaria.

  6. Lasciate cuocere in forno a 190° per circa 90 minuti e anche un pò in più, in ogni caso fin quando la pastiera napoletana assumerà un bel colore ambrato. In questa maniera  lo zucchero fa diventare la pastiera napoletana quasi lucida e un po’ brillante.

  7. Ricordate le pastiere vanno consumate dopo almeno due giorni di riposo infatti per tradizione si preparano il giovedì Santo.

Seguimi sui social

Se ancora non lo avete fatto iscrivetevi al mio canale YouTube Il mondo di Adry per non perdervi le mie VIDEO RICETTE!

Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di Facebook!Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e per chiedermi qualunque chiarimento!!!!

Precedente Chiacchiere al pistacchio con nutella Successivo Focaccia rustica al grano saraceno sofficissima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.