Sformato di pesce, fish pie, ricetta facile inglese

Questo sformato di pesce è a dir poco delizioso. Facile da preparare, versatile perché potete aggiungere o modificare la tipologia di pesce da utilizzare oppure unire dei pisellini o delle carotine ottenendo così un piatto unico saporitissimo e che potrete portare a tavola anche in occasioni speciali, dalla Vigilia di Natale al Capodanno a un pranzo di compleanno, riscuotendo di certo moltissimo successo.

In realtà è semplicissimo, quindi è perfetto anche per normalissime cene in famiglia. La peculiarità di questa ricetta è il fatto che il pesce viene cotto nel latte e che la superficie altro non è che un golosissimo purè di patate.

Ma ora vediamo insieme come preparare questo sformato di pesce, chiamato dagli inglesi fish pie.

Sformato di pesce

Sformato di pesce
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    25 minuti
  • Cottura:
    90 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • patate (meglio se vecchie e a pasta bianca, tendenzialmente più farinose) 1 kg
  • Latte 550 ml
  • salmone in trancio 250 g
  • merluzzo in filetti 200 g
  • gamberetti o mazzancolle 100 g
  • porri (mondati, lavati e tagliati a rondelle sottili) 3
  • burro 100 g
  • farina 3 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
  • prezzemolo tritato (facoltativo) q.b.

Preparazione

  1. Per preparare questo goloso sformato di pesce, iniziate dalla realizzazione del purè che utilizzerete per creare la crosticina in superficie.

    Mettete le vostre patate, ben lavate, in una pentola con acqua fredda e cuocetele per circa 40 minuti da quando inizia il bollore (sono cotte quando, infilzando una forchetta, entrerà senza difficoltà). Mentre sono ancora calde, sbucciatele e schiacciatele subito.

    Riponete le patate schiacciate in una pentola, unite 200 ml di latte caldo, il burro, un pizzico di sale e, a piacere, un po’ di noce moscata grattugiata. Mescolate bene e mettete il purè da parte.

    Nel frattempo, scaldate il latte avanzato (quindi 350 ml) in una pentola e, poco prima del bollore, versate i tranci di salmone e i filetti di merluzzo e metà porri. Lasciate cuocere 10 minuti e, una volta cotto, togliete dal latte il pesce aiutandovi con una schiumarola e fatelo raffreddare. Riducetelo poi a pezzettini con una forchetta.

    Filtrate il latte di cottura.

    Sformato di pesce

    In una padella, rosolate i porri rimasti con una noce di burro, regolate di sale e fate cuocere per circa 5 minuti mescolando di tanto in tanto in modo che appassiscano ma che non si attacchino al fondo. Unite la farina setacciata, mescolate il tutto per circa 1 minuto e poi versate a filo il latte filtrato; cuocete a fuoco moderato finchè si otterrà una salsina cremosa e ben addensata, regolate di sale e pepe e aggiungete sia il pesce cotto in precedenza che i gamberetti ancora crudi.

    Imburrate una pirofila da forno, versate al suo interno il pesce con la sua salsa, ricoprite il tutto con il purè di patate cercando di livellare la superficie e poi create delle righe con i rebbi della forchetta.

    Cuocete il vostro sformato di pesce in forno già caldo a 180° per 30 minuti o, comunque, fino a doratura della superficie. Spolverate sopra un po’ di prezzemolo tritato e servite.

    Sformato di pesce

  2. Sformato di pesce

Note

Metti mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

 
Precedente Maionese di avocado, salsa facile, senza uova Successivo Shortbread alle spezie, ricetta biscotti facilissimi

Lascia un commento

*