Fagottini alla pera con fonduta di formaggi (senza glutine)

Questi fagottini, buonissimi, li ha portati mia cognata Carla, per il pranzo della “fratellanza” che abbiamo fatto a casa mia il 20 Maggio…ora ci sono le pere fresche e ho voluto imprimere questa spettacolare ricetta su carta (virtuale), così da non perderla. E’ si! Perché quando le ho chiesto la ricetta mi ha detto che non se la ricordava e, naturalmente, non se l’era appuntata! Ma visto che il web è una continua fonte a cui abbeverarsi, qualcosa che mi ha ispirata l’ho trovato…e riadattato. La ricetta originale ( mi è piaciuta molto soprattutto l’idea della “fonduta” come condimento) l’ho presa da qui.

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 gr di ricotta compatta
  • 50 gr di parmigiano
  • 1 uovo intero
  • noce moscata
  • 1/2 cucc.no di sale
  • 1 macinatina di pepe
  • 2 pere William

Per il condimento:

  • formaggi misti (mascarpone, gorgonzola, emmenthal, Asiago)
  • ripieno rimasto (eventuale)
  • 200 ml di panna vegetale
  • parmigiano

Per la pasta all’uovo (versione senza glutine: vedi qui):

  • 200 gr di farina
  • 2 uova da 60 gr

Procedimento:

  1. Preparare il ripieno: setacciare la ricotta in una terrina o romperla con una forchetta
  2. aggiungervi l’uovo sbattuto e il parmigiano, mescolare
  3. unire sale, pepe e noce moscata
  4. lavare, sbucciare, togliere il torsolo dalle pere e tagliarle a dadini piccoli
  5. aggiungerli al composto di ricotta, mescolando per amalgamare bene gli ingredienti.
  6. mettere in frigo a riposare per un’oretta, coperto di pellicola trasparente
  7. nel frattempo preparare la pasta all’uovo (la dose di 200 gr di farina e 2 uova va bene perché io tiro la sfoglia abbastanza sottile. Sono venuti una 60ina si fagottini, ma è rimasto metà ripieno)
  8. e confezionare i fagottini: tirare la sfoglia con la macchina o con la cannella (per chi è pratico è una buona usanza che conviene preservare)
  9. ritagliare quadrati di 6 cm di lato e farcirli con un cucchiaino di ripieno di ricotta e pere, preso fuori dal frigo
  10. chiudere confezionando i fagottini piegando i 4 angoli e unendoli schiacciando la pasta
  11. metterli su un tagliere di legno ad asciugare, coperto da un asciughino di cotone.
  12. Intanto preparare il condimento mettendo in un padellino antiaderente il ripieno rimasto e diluirlo con panna da cucina e scioglierlo a fuoco lento
  13. quando la salsa è calda aggiungervi gli altri formaggi a pezzetti, uno per volta, fino a scioglierli completamente ed integrarli con il resto dei formaggi
  14. aggiungere pepe macinato fresco e regolare di sale, se necessario
  15. mantenere la fonduta al caldo, va bene a bagno maria, con coperchio.
  16. Lessare i fagottini, pochi per volta, in acqua bollente salata
  17. quando galleggiano, lasciar alzare di nuovo il bollore e scolare
  18. metterli in un piatto di portata nel quale è stata versata un po’ di fonduta
  19. condirli con altra salsa, mescolare e servire subito.

Note: per le regole su come lavorare la pasta all’uovo senza glutine,per ottenere un risultato impeccabile, se non lo sai fare di tuo, puoi vedere qui.

Appunti di viaggio: La dose del ripieno sarebbe per 4 uova di sfoglia (cioè dose doppia rispetto a quanto scritto in questa ricetta); invece avendola dimezzata mi è rimasto metà ripieno che ho utilizzato anche come condimento, fuso assieme ad altri ingredienti. Ho calcolato che ad ogni commensale vengano serviti 15 fagottini che, così conditi sono sufficienti in quanto terribilmente ipercalorici.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Pincini ripieni (pasta alla birra) Successivo Ricottacake (Baked ricotta cheesecake) ai frutti rossi

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.