La Pizza di Mario Cipriano “strega” Firenze e diventa “Patrimonio dell’Unesco”

L’Unesco ha recentemente riconosciuto l’Arte del Pizzaiuolo napoletano, e lo scorso lunedì 8 gennaio alla Boneria di Firenze si sono incontrati 8 grandi maestri pizzaioli dell’arte della pizza napoletana e tra questi capeggiava il grande Maestro Mario Cipriano. Mario Cipriano un Maestro nella vita e nel suo lavoro. Un maestro con la M maiuscola, dove l’umiltà è la sua virtù principale e la sua dedizione e l’amore per il proprio lavoro lo rende unico ed encomiabile. Mario Cipriano socio insieme al grande Pasquale Naccari, guidano il prestigiosissimo Il Vecchio e il Mare di via Vincenzo Gioberti 61 a Firenze, e la pizza di Mario è un vero Guru per la città di Firenze, il tutto accompagnato da un ottima selezione di birre e vini da parte di Pasquale e dalla cucina di Mare preparata da ottimi chef e dalla Signora Francesca, mamma di Pasquale.

Il Maestro Mario Cipriano è tra i migliori 8 Big della pizza napoletana e il suo impegno, la sua conoscenza, la sua umiltà e il suo essere vero e sincero come la sua pizza ha fatto si che si è meritato questo prestigiosissimo premio.
Il Riconoscimento è stato consegnato dai rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria che hanno sposato l’iniziativa, organizzata dal Forchettiere di Marco Gemelli con il patrocinio del comune di Firenze e la partecipazione di Coldiretti Toscana, Fipe, Confcommercio e Confesercenti Firenze.

Ecco alcune foto della giornata:

Complimenti a Mario Cipriano per questo importantissimo premio, un ragazzo che se lo merita più di qualsiasi altra persona. Sono contento che io ci ho sempre creduto nel Maestro Mario Cipriano e oggi Mario raccoglie i suoi meravigliosi frutti. Continua così e non fermarti mai e proponi sempre cose nuove e innovative…

Il Salento in festa per donare un sorriso a “We Africa”

Tutto pronto per l’attesissimo evento, targato Salento per We Africa. La grande festa si terrà oggi giovedì 4 gennaio 2018 a lecce al mercatino delle fiere e delle etnie in viale Aldo Moro 13.
Una vera e propria giornata di solidarietà organizzata dai Salentini Uniti per We Africa, associazione di Adriano Nuzzo che opera in Burkina Faso, migliorando le condizioni di vita realizzando sei pozzi d’acqua e una scuola elementare. L’obbiettivo di questa grand era festa è la realizzazione di altri pozzi d’acqua e la distribuzione di cibo.

Moltissimi li stand gastronomici con prodotti tipici Salentini e grandi ospiti d’eccellenza che animeranno la iornata e la serata. L’evento sarà presentato da Ciakky Show con Federica dall’Anna, Piero Ciakky e Gmr. Tanti gli artisti che interverranno durante la festa, tra cui Enzo Petrachi, i Party Zoo Salento, Mamaska, Peccato di Eva, Cosimo Grande di X-Factor, peccato di Eva, Rakin Lele-Papa Leu- morello Selectra e tanti altri.
Un appuntamento da non perdere assolutamente.

Noi del gruppo Quel gran Pezz di cucina e Salentini Uniti, ci siamo e daremo aiuto per la realizzazione di questo manifico evento e aiuteremo We Africa a regalare un sorriso ai bambini del Burkina Faso. Noi ci siamo ora tocca a Voi… Forza Salento è ora di regalare un sorriso !!!

La bottega degli orti, qualità ed eccellenza alla Farnesina.

A Roma, in zona Farnesina, in via degli orti della Farnesina 144, troviamo La Bottega degli orti gestita da Vincenzo Armentaro e da sua moglie Clelia Manciocchi è una vera chicca di eccellenza per la Farnesina e per tutta Roma. La Passione e l’amore di Vincenzo e Clelia per il loro lavoro e per la ricerca del prodotto eccellente fa si che il loro negozio è unico. Il lor saper fare con i clienti, l’essere cordiali e il saper accontentare il cliente rende la loro bottega un vero fiore all’occhiello.
I migliori formaggi e prosciutti, vendono scelti e selezionati con cura. Ottima anche la gamma di gastronomia e la loro consegna a domicilio, una vera e propria coccola per il cliente.

Ecco alcune foto :

Tutto molto accogliente e tutto di qualità eccellente.

Ringrazio Vincenzo e Clelia per la loro disponibilità e per la loro accoglienza che mi hanno riservato nella mia visita romana. Spero di rivederci presto perchè nel loro negozio ogni volta che entro rimango incantato. Consiglio a tutti gli amici romani e non di andare a visitare La bottega degli orti e di comprare la vera eccellenza culinaria….

Gentlemen’s Cafè il miglior bar con un barman d’oro…

Gentlemen’s Cafè si trova ad Arluno, in provincia di Milano, in piazza pozzobonelli 9, gestito dal proprietario barman Christian Olivari. Christian dopo aver studiato al Carlo Porta e aver fatto esperienza nei miglior bar della zona, ha deciso insieme con la sua famiglia di realizzare un bar tutto suo. Christian barman pluripremiato, vincendo numerosi concorsi dell’Associazione Barman Italiani, mette amore e passione su ogni cosa che realizza. Christian è una miniera attiva di risorse e idee. Non passa giorno che non esperimenta o non prova un drink nuovo. La sua passione e la sua dedizione al lavoro lo rende un barman davvero unico e competente.
Oltre ad essere un eccellente Barman, Christian è un ottimo chef e prepara dei gustosissimi piatti e degli ottimi aperitivi nella sua cucina.

Ecco alcune delizie di Crhistian Olivari:

Tutti i drink e la caffetteria sono fatti ad opera d’arte e di grande eccellenza di prodotti ricercati e selezionati con grande maestria da Christian.

Ringrazio Christian Olivari, nonchè mio compagno di classe all’istituto alberghiero di Milano Carlo Porta, per la sua ospitalità e per la sua accoglienza che mi ha riservato quando sono andato a trovarlo. Consiglio a tutti i milanesi e non di non perdere l’occasione di andare a bere questi meravigliosi drink, quindi tutti al Gentlemen’s Cafè di Arluno a Trovare Christian Olivari… Parola del Pezz…

Un Capodanno speciale con PastAmore….

Quest’anno è davvero speciale il Capodanno. PastAmore di Lariano, città in provincia di Roma, in via Algidus 172/174, un ottimo laboratorio di pasta fresca e una gustosissima gastronomia annessa.
Pastamore è gestita da Moira Leandri e Andrea Alfieri, una bellissima coppia sia nella vita e nel loro fantastico lavoro. L’amore e la passione che Moira e Andrea trasmettono nella loro piccola bottega del gusto, fa si che si preparano prodotti deliziosi e sopratutto pieni d’amore.

Quest’anno hanno deciso di fare i menu d’asporto per garantire un ottima cena a base di carne o pesce con un menu innovativo e particolare. Tutti i piatti di semplice realizzazione ma gustosissimi nello stesso tempo.

Ecco il menu:

Ricordiamo che vengono accettate le prenotazioni entro il 29 dicembre.

Le vere eccellenze della fiera dell’artigianato….

Dal 2 al 10 dicembre a Milano c’è statala fiera dell’artigianato 2017. Come ogni anno vado a fare un giro in fiera e scopro nuove eccellenze.
Quest’anno volevo segnalare queste aziende. Al padiglione Puglia abbiamo I salumi del Salento dell’azienda Baccaro di Minervino di Lecce, i quali propongono dei salumi di ottima qualità e i primi salumi salentini senza glutine e senza lattosio. In fiera viene presentato lo sfilatino salentino che è un insieme di taralli e salumi, una loro creazione che attira molto i clienti.

Continuando con la Puglia ci fermiamo allo stand Sapori di Casa, azienda di Conversano in provincia di Bari. Qui troviamo degli ottimi prodotti 100% naturali. Prodotti come conserve , sott’oli, pâte, passata, succo di melograno ecc, sono realizzati con cura e amore che questa azienda mette su ogni singolo prodotto di vera e propria eccellenza.

Infine in Sicilia troviamo la Dolciaria Seminara, un azienda che propone vere delizie artigianali. Ottimo il loro panettone al pistacchio di bronte e i loro biscotti di pasta di mandorla.

Consiglio a tutti di visitare queste aziende e vedete che con me non ve ne pentirete….

Natale a dieta? Come non ingrassare durante le feste….

Durante la mia visita alla Fiera dell’Artigianato di Milano ho dato appuntamento ad Alessandro Lucciardello per qualche chiacchiera insieme riguardo il periodo natalizio che si sa può lasciare addosso qualche chilo di troppo.
Adesso che ci penso però anche in un evento “culinario” come questo sarebbe davvero triste rinunciare al piacere di un assaggio, di un pezzettino di cioccolato o del buon cibo internazionale.
Incontro Alessandro e così iniziamo a parlare…
Come fare per salvare i risultati ottenuti? Lo chiedo a lui…

S: Che piacere incontrarti di nuovo Alessandro!
Trovarsi qui tra profumi e sapori da tutto il mondo, è il primo passo verso il sapersi trattenere e dire no alle tentazioni. Come ci si comporta in questi casi? e come nei giorni a ridosso delle festività?
A: Che piacere incontrarti Simone! Mah, guarda, in media, durante il periodo delle festività natalizie ahimè il peso corporeo aumenta di almeno 2 – 3 chili.
E’ un effetto collaterale spiacevole ma certo non imprevisto, se si pensa che solo il pranzo natalizio tradizionale, dagli antipasti al panettone, può superare le 3000 calorie.
Sia le basse temperature che atmosfera festaiola inducono al consumo frequente di cibi molto energetici, ricchi di zuccheri e grassi.

S: Ci puoi dare nel dettaglio delle dritte su cosa e come fare attenzione?
A: Direi che una delle strategie principali da adottare per contrastare i chili in più è tenere sott’occhio il controllo del bilancio energetico, ovvero le energie che l’organismo spende per mantenere le sue funzioni e per l’attività fisica. Considerato che il periodo delle feste è di almeno 15 giorni, basterà organizzare per ogni giornata di festa, un giorno che avrà la funzione non solo di ridurre le calorie, ma anche di aiutare fegato e reni a smaltire le tossine date dall’eccesso di grassi, zuccheri, alcool e proteine animali.

S: Praticamente alimenti utili allo smaltimento del surplus calorico? Quali in particolare?
A: Proprio così Simone, in quei giorni per così dire di “scarico”, non dovranno mancare frutta e verdura fresche, cereali integrali, legumi, noci e semi: tutti alimenti ricchi di sostanze antiossidanti come le vitamine C, E e il betacarotene, precursore della vitamina A essenziali per proteggere le cellule dell’organismo dagli attacchi dai radicali liberi, provocati dall’eccesso di grassi in circolo. In più ortaggi come carciofi, bietole, carote e cavoli che svolgono un’azione decongestionante sul fegato e attivano il metabolismo dei grassi. Con una colazione a base di cereali – ad esempio un muesli – spuntini a metà mattina e pomeriggio di frutta, un primo di cereali con un’insalata a pranzo e una minestra di legumi con un secondo di verdure miste a cena, non si soffre certo la fame. Volendo si possono aggiungere lo yogurt magro, per il benefico effetto sulla flora intestinale e per il contenuto di vitamine del gruppo B, utili al metabolismo di grassi e zuccheri, e la ricotta magra, cibo molto digeribile e nutriente. Anche il pesce per esempio, nelle varietà più magre e cucinato semplicemente, è un secondo piatto consigliabile.

S: Pane, panettone e dolci vari presenti sulla tavola di tutti?
A: Niente zucchero caro Simone. Eliminare sia lo zucchero da tutte le bevande calde (thè, caffè) sia quello delle bibite gassate. Non mangiare più di un panino al giorno, del peso di massimo 60 grammi. In alternativa al panino, si possono mangiare cracker o grissini: non più di una porzione al giorno. Non mangiucchiare pane, grissini o altro per ingannare la noia o l’attesa. Prepararsi accanto al piatto un piccolo panino e limitarsi a mangiare quello.

S: Ci stai consigliando di non abbufarci giusto?
A. Lo so benissimo che sarà difficile, ma altrettanto semplice solo se lo voglioamo. Per esempio prima dei pasti mangiare un frutto serve a non sedersi troppo affamati e, quindi, aiuta a introdurre quantità di cibo ragionevoli. Poi metterei in pratica la regola della “mezza porzione”, che consiste nel mangiare tutto, ma in quantità dimezzata, masticare a lungo ogni boccone aiuta a non eccedere con le quantità di cibo e favorisce una migliore digestione.

S: E con i brindisi, il vino, gli amari?
A: Non bere più di un bicchiere di vino. E’ consigliabile saperlo gestire per tutta a durata del pranzo o della cena, per poi finire gli ultimi sorsi solo poco prima di alzarsi da tavola. Così si evita la tentazione di riempirsi il bicchiere due o più volte.

S: E poi, tutti sul divano?
A: Non credo sia l’esercizio migliore… Meglio fare una passeggiata di almeno 40 minuti, a passo sostenuto. Serve a smaltire le calorie, assicurandosi oltre tutto una sensazione di benessere generale. Una sana attività fisica è il metodo migliore per tornare in forma all’indomani delle abbuffate natalizie.

S: Qualora tutto questo non dovesse essere più o meno seguito alla lettera?
A: Consiglio nel pasto successivo alla grande abbuffata di assumere solo minestrone e uno yogurt magro.

S: Sei stato ancora una volta gentilissimo e molto disponibile Alessandro.
A: Grazie davvero per questa ennesima opportunità, per me è più che un piacere incontrarsi e colgo questa occasione per augurare a tutti i lettori buone feste. Occhio alle calorie! Nel caso, rileggete questa breve ma molto interessante intervista.

S: Per chi è realmente interessato a cambiare il proprio stile di vita attraverso gli alimenti, può contattare Alessandro attraverso l’indirizzo mail ussupplementstore@gmail.com

Alla Fiera dell’Artigianato a Milano scopri nuovi gusti Cinesi con la Ravioleria Sarpi

La Ravioleria Sarpi si trova a Milano in Via Paolo Sarpi ed è tra le migliori Ravioleria Cinese che si trova a Milano e in Italia. L’amore e la passione per questo tipo di pasta fa si che rendono un prodotto fatto a mano dal gusto unico e inconfondibile.
Selezionati e realizzati con ingredienti di prima scelta e di ottima qualità, sono il vero fiore all’occhiello.

Ecco alcune foto…

Dal 2 dicembre al 10 dicembre presso la Fiera di Rho La Ravioleria Sarpi la troviamo al padiglione China al 18.

Anche in Fiera c’è la qualità che li contraddistingono ogni giorno.

Consiglio a tutti i visitatori che andranno alla Fiera dell’Artigianato di Andare a mangiare questi fantastici Ravioli e il Panino Cinese… non ve ne pentirete… Parola del Pezz….

I Funghi Porcini Fontana sbarcano alla Fiera dell’Artigianato 2017 a Milano

Dal 02 dicembre al 10 dicembre presso la fiera dell’artigianato a Rho fiera al padiglione Piemonte troviamo i fantastici Funghi Fontana di Momo paesino del Novarese.
Funghi selezionati con cura e grande maestria e conservati in maniera davvero eccellente. Un profumo eccezionale e una consistenza davvero da numero uno.

Ecco lo stend in fiera:

Consiglio a Tutti i visitatori della Fiera dell’Artigianato di andare a Prendere questi fantastici funghi porcini… Approfittate dell’offerta della Fiera e non ve ne pentirete… Parola del Pezz!!!

L’eccellenza della carne a Milano è targata Centro Carni Dibenedetto

Al mercato comunale di Milano in piazza Wagner 1 si trova una delle migliori macellerie milanesi.
Centro Carni Dibenedetto si differenza da tutte le altre macellerie meneghine per la qualità e l’eccellenza della carne scelta e selezionata dal padre Francesco dalla moglie Teresa e dal figlio Daniele. La passione e l’amore che la famiglia Dibenedetto mettono nel proprio lavoro per soddisfare la loro esigente clientela fa si che si migliorano giorno dopo giorno con preparati di carne innovativi, semplici e gustosi.

Ecco cosa trovate giornalmente nella vetrina:

Tutta carne freschissima, di primissima qualità e conservata con grande maestria. Finalmente sono riuscito a passare e l’accoglienza della Famiglia Dibenedetto è stata fantastica come sempre, del resto come sono fantastici loro sia come lavoratori e come persone.

Ringrazio la Famiglia Dibenedetto per la loro splendida accoglienza ogni volta che vado a Milano. Ringrazio Francesco e Teresa che ogni volta mi fanno entrare nel loro splendido “Regno” e Ringrazio particolarmente il mio Grande Amico Daniele. Daniele è un ragazzo davvero d’oro, sempre pronto a dare un consiglio ed oltre ad essere un grande macellaio è un ottimo cuoco e grande cultore della gastronomia. Consiglio a tutti i cittadini di Milano e dintorni di andare a prendere la Carne al Centro Carni Dibenedetto… Fidatevi… Parola del Pezz…