Crea sito

Pizza sbattuta romana dolce di Pasqua

Pizza sbattuta romana dolce di Pasqua, ricetta tipica facile, pan di spagna alto senza lievito per la colazione, sofficissimo

Pizza sbattuta romana dolce di Pasqua

La pizza sbattuta romana, c’è anche la versione marchigiana, è un semplicissimo pan di spagna senza lievito profumato al limone e vaniglia, molto alto, è un dolce tipico della Pasqua che vi consiglio.

La ricetta della pizza sbattuta romana presa qui è ottima, occorre montare bene le uova e poi è un attimo, ottima sia a merenda che a colazione, morbida, soffice e alta.

Con pochissimo burro, ci vuole perché è comunque un dolce asciutto, ve la consiglio, ottima anche per i bambini.

Seguitemi in cucina oggi c’è la pizza sbattuta romana!


Pizza sbattuta romana dolce di Pasqua

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 120 g di farina per dolci
  • 120 g di zucchero
  • buccia di limone grattugiato
  • una noce di burro
  • 1 baccello di vaniglia o vanillina

Procedimento:

  1. Montate benissimo le uova con lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e le bacche di vaniglia, in mancanza vanillina oppure qualche goccia di aroma vaniglia.
  2. Le uova vanno montate per 1 ora se avete un frullino a mano, ma la vedo un po’ dura, nel senso che il frullino fonderà, io le ho lavorate con la planetaria 20 minuti.
  3. Il consiglio è di montarle più che potete con il frullino elettrico cercando di non arrivare a surriscaldarlo troppo, oppure, vi fermate, lo fare raffreddare e poi riprendete.
  4. Nel frattempo procedete un po’ a mano.
  5. In pratica dovete lavorare come per un classico pan di spagna, senza lievito, se non lo lavorate bene si smonta.
  6. Aggiungete la farina, a mano, spatolando delicatamente, oppure se avete una planetaria, mettete la velocità a minimo, più basso possibile.
  7. Unite la farina un po’ alla volta, lavorate un po’ poi spegnete e riprendete un po’ l’impasto a mano per amalgamare bene.
  8. In realtà tutto questo procedimento andrebbe fatto con la mano, da qui il nome pizza sbattuta, senza robot o cucchiaio, proprio con la mano.
  9. Imburrate ed infarinate uno stampo da 20 cm alto e versate il composto, io ho usato uno stampo per casatiello con base di 15 cm circa e il dolce risulta alto all’incirca 7 cm
  10. Infornate nel forno caldo a 170° per circa 30 minuti, fate prova stecchino, io ho cotto con il forno statico.
  11. Al termine, spegnete il forno, lasciate la porta aperta per 5 minuti poi sfornate.
  12. Bon appétit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.